21 Marzo, Giornata Mondiale della Poesia

20 marzo 2015, Orietta Giorgio
21 Marzo, Giornata Mondiale della Poesia
"Verrà un tempo che la nostra fede comune nella poesia farà invidia" (Cesare Pavese).

Venerdì 21 marzo si festeggia in bellezza con un doppio appuntamento: l’equinozio di primavera e la Giornata Mondiale della Poesia. La ri-nascita è celebrata in ogni senso, dalla natura al risveglio delle parole all’anniversario della nascita di una grande poetessa italiana: Alda Merini.  

La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999. Giovanni Puglisi, Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, spiega: “Ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Poesia nel primo giorno di primavera. Istituita dall'UNESCO in quanto si riconosce all'espressione poetica un ruolo privilegiato della promozione del dialogo interculturale, della comunicazione e della pace”.

Si festeggia in tutta Italia con un tour poetico ed itinerante: il Grand Tour Poetico parte da Como e proseguirà tappa dopo tappa: il 29 aprile sarà a Roma (“Poesia in rinascita di Roma nel tempo della primavera” in Campidoglio); il 6 giugno in Sardegna nell’ambito del festival Leggendo metropolitano (sul Trenino verde da Cagliari a Serri, tema della giornata: “Poesia e natura”); a settembre in Puglia (“Poesia e armi” nel Castello di Monopoli); a novembre in Abruzzo (“Poesia in fabbrica” a Lanciano).

I musicisti e i poeti del Gran Tour viaggeranno lungo la penisola dispensando “parole vive”. Il viaggio della poesia nasce dalla fusione tra il Movimento Mitomodernista, fondato nel 1994 da Tomaso Kemeny, Giuseppe Conte, Stefano Zecchi e Roberto Carifi, e il Grand Tour Poetico, iniziativa dell’associazione Camminarte creata nel 2014 da Pietro Berra, Flaminia Cruciani e Gianpaolo Mastropasqua).

A Roma, solo il 21 Marzo, si festeggia con lo Spettacolo evento “Sono nata il 21 a primavera” nel Doppio Teatro di Roma, in collaborazione con “Giornata mondiale della poesia”: vari interpreti coinvolgeranno il pubblico in un reading di autori scelti come Alda Merini, Pessoa, Neruda. I grandi poeti del nostro tempo raccontano la rinascita alla vita... 

“Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera”

Alda Merini (da Vuoto d'amore, Einaudi 1991)
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]