Arriva la primavera con l'equinozio precoce: perché un giorno prima?

20 marzo 2016 ore 11:02, Micaela Del Monte
Forse non tutti se ne sono accorti, ma oggi è Primavera. E a segnalarlo non è soltanto il fatto che questa domenica ci potremo godere tanto sole e un clima mite tipico di una delle stagioni più belle dell'anno, ma piuttosto perché oggi è proprio l'equinozio di primavera. 

Ma perché un giorno prima? Solitamente infatti l'arrivo della bella stagione cade il 21 di marzo, giorno in cui le ore di luce e di buio torneranno a pareggiarsi, per poi far progressivamente riaumentare quelle di luce fino al solstizio d'Estate, ovvero il giorno più lungo dell'anno. Come ha spiegato Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. l'anticipo del'equinozio è dovuto principalmente all'anno bisestile. Ma quello di quest'anno sarà l'equinozio più "precoce" degli ultimi 120 anni. 

Arriva la primavera con l'equinozio precoce: perché un giorno prima?
Bisogna però farci l’abitudine, al fatto che l’equinozio di primavera non sia il 21marzo: succederà per tutto questo secolo (l’equinozio sarà il 20 marzo, con qualche eccezione in cui sarà il 19). La primavera astronomica tornerà a cominciare il 21 marzo solo nel 2102. Intanto, l’equinozio di primavera continuerà a essere il 20 marzo fino al 2020.

Autunno e Primavera iniziano nel giorno dell’equinozio, ovvero della uguale lunghezza di notte e giorno (che poi non lo è esattamente per una serie di variabili, ed è diversa alle diverse latitudini). Estate e Inverno iniziano invece nel giorno del solstizio, nel quale le ore di luce sono rispettivamente al loro massimo o al loro minimo. A loro volta, equinozi e solstizi (e durate del giorno e della notte) sono determinati dalla posizione della Terra nel suo moto di rivoluzione intorno al Sole. L’equinozio corrisponde ai momento in cui il piano dell’equatore celeste (la proiezione dell’equatore sulla sfera celeste) e quello dell’eclittica (il percorso apparente del sole nel cielo) si intersecano. Al solstizio invece sono massimamente distanti, e il Sole a mezzogiorno è alla massima o minima altezza rispetto all’orizzonte.

Per festeggiare l'arrivo della primavera non è poi mancato il solito doodle animato di Google che ha voluto festeggiare l’equinozio con germogli che sbocciano lasciando l’ambiente circostante stupito e attonito... 

Arriva la primavera con l'equinozio precoce: perché un giorno prima?
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]