E' "Blackstar" David Bowie che torna con un album al gusto misto: rock, jazz e gregoriano

20 novembre 2015 ore 11:07, Americo Mascarucci
E' 'Blackstar' David Bowie che torna con un album al gusto misto: rock, jazz e gregoriano
David Bowie torna con un nuovo album in uscita l'8 gennaio 2016. Si intitola "Blackstar" ed è il ventottesimo album del cantante. Arriva a distanza di due anni dal celebrato "The Next Day", album che segnò il ritorno dell'artista dopo dieci anni di assenza dal palcoscenico. 
Da oggi l'omonimo singolo sarà in vendita su tutte le piattaforme digitali. Da ieri il cortometraggio del singolo, diretto dal regista Johan Renck è sul canale Youtube di Bowie. 

Il brano, che è un mix tra jazz, soul, elettronica e canti gregoriani, è stato scritto da David Bowie per essere la sigla di apertura della nuovissima serie crime “The Last Panthers“, che in Italia ha debuttato il 13 novembre scorso, su Sky Atlantic HD. Regista della serie è Johan Renck che ha diretto anche il cortometraggio del singolo che si potrà vedere online a questo link http://smarturl.it/blackstar_video e su Sky Atlantic HD. 

Tony Visconti, produttore del disco, in un’intervista ha spiegato che  il punto di partenza di quella che definisce l’ennesima metamorfosi di Bowie è il singolo Sue (or in a season of crime), l’inedito contenuto nella raccolta Nothing has changed, pubblicata l’anno scorso. Secondo Visconti la novità del sound di Bowie nasce anche dalla scelta di adoperare dei musicisti jazz per fargli “suonare musica rock”. “Il loro approccio  è stato così rinfrescante – ha spiegato Visconti -,ogni giorno non vedevo l’ora di essere in studio per ascoltare quello che facevano. Non è stato fatto nulla per richiamare il passato”.

Attivo dalla metà degli anni sessanta, Bowie ha attraversato cinque decenni di musica rock, reinventando nel tempo il suo stile e la sua immagine. Dal folk acustico all'elettronica, passando attraverso il glam rock, il soul e il krautrock, è stato un punto di riferimento e un modello per molti artisti. Come attore, dopo alcune piccole apparizioni, ha avuto un ottimo successo nel 1976 come protagonista del film di fantascienza "L'uomo che cadde sulla Terra di Nicolas Roeg". Tra le sue interpretazioni più note si ricordano Furyo (Merry Christmas Mr. Lawrence) di Nagisa Oshima del 1983, Absolute Beginners e Labyrinth del 1986, e Basquiat di Julian Schnabel del 1996, nel quale interpreta il ruolo di Andy Warhol.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]