Sforbicia le orecchie al suo pitbull, denunciato per maltrattamento trova una bizzarra scusa

20 novembre 2015 ore 12:44, Americo Mascarucci
Sforbicia le orecchie al suo pitbull, denunciato per maltrattamento trova una bizzarra scusa
E adesso è pure il turno del “veterinario fai da te”. 

La storia che arriva da Pistoia ha dello sconcertante. Un uomo, un trentatreenne di Popoglio ha infatti tagliato le orecchie del proprio cane, un cucciolo di razza pitbull con delle comunissime forbici da cucina, con la stessa semplicità e disinvoltura con cui si taglia ad esempio una pagina di giornale. 
Peccato però che l’animale non fosse un semplice foglio di carta ma un essere vivente e che l’improvvisato intervento chirurgico lo abbia lasciato sanguinante, dolorante e bisognoso di cure urgenti. 
Il caso è stato denunciato ai Carabinieri dal personale dell’Enpa di Pistoia, che si è recato a casa del proprietario dove il cane è stato trovato in gravi condizioni di salute dal momento che i padiglioni auricolari, così maldestramente mozzati, si erano nel frattempo infettati. 
Il pitbull è stato sottratto al proprietario con decreto di sequestro emesso dalla Procura di Pistoia e affidato alle cure di una veterinaria dell'Asl che ne ha disposto l'immediato ricovero e affidamento presso il canile di Pistoia.
L'uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali. 
Incredibile quanto bizzarra la giustificazione addotta dal soggetto per motivare l’assurdo intervento che ovviamente non ha mancato di procurare atroci sofferenze all’animale.Avrebbe riferito di avere proceduto al taglio delle orecchie in seguito ad una lite avvenuta con un altro cane e per fornire meno "appigli" agli altri cani, in caso di nuove aggressioni. Che fantasia se fosse vero...

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]