Sharon Jones è morta: raccontò suo cancro in documentario choc

20 novembre 2016 ore 14:00, Adriano Scianca
Era chiamata la “James Brown al femminile”: Sharon Jones se n'è andata a 60 anni dopo una lunga malattia. Lo ha annunciato la pagina Facebook della Daptone Records: “Siamo profondamente rattristati nell'annunciare che Sharon Jones è deceduta oggi dopo un'eroica battaglia contro un cancro al pancreas. Era circondata dai suoi cari, inclusi i Dap-Kings”. Aveva collaborato, fra gli altri, con Michael Boublè, Lou Reed, David Byrne e Fatboy Slim. 

Sharon Jones è morta: raccontò suo cancro in documentario choc

Sharon Lafaye Jones era nata ad Augusta, nel South Carolina, il 4 maggio 1956. Aveva iniziato a cantare da bambina, in chiesa, come cantante di gospel insieme alla sorellina Willa. Trasferitasi insieme alla madre a New York, era diventata corista in molte funk band. Poi, piano piano, era emersa come solista. Il suo primo disco era uscito quando lei aveva ormai 40 anni. Nel 2007, Lou Reed l'aveva chiamata come corista per la rivisitazione di Berlin. Lei dichiarò che non sapeva neanche chi fosse Lou Reed. 

L'ultimo album di brani inediti con i Dap-Kings, Give the People What They Want, aveva visto la luce nel 2014. Con quell'album si era anche una nomination ai Grammy award, e poi, ancora con la raccolta di classici "It's A Holiday Soul Party!". La prima diagnosi del cancro arriva nel 2013. Poi ci saranno due operazioni e ricoveri per tentare fino all'ultimo di far regredire la malattia. Aveva addirittura deciso di farsi seguire dalle telecamere nella sua lotta al cancro: nel 2015è uscito il documentario Miss Sharon Jones!, diretto dal premio Oscar Barbara Kopple.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]