Suburra secondo al box office, ma è polemica per due foto al cinema

20 ottobre 2015, Andrea De Angelis
Suburra secondo al box office, ma è polemica per due foto al cinema
Al Box Office il film italiano più atteso di questo autunno ha subito conquistato il secondo posto.
 Niente male, considerata anche la spietata concorrenza al botteghino in quello che sarà ricordato come uno degli autunni più caldi del grande schermo. 

Con 1.742.182 euro (e 3.699 euro di media copia), Suburra si piazza subito dietro a 'Hotel Transylvania 2', che incassa altri 2.464.803 euro e arriva a 6.467.329 euro di introiti complessivi. Se il cartone conferma la prima posizione, il film tratto dal romanzo di Giancarlo De Cataldo fa registrare comunque un ottimo incasso anche grazie alla splendida colonna sonora e al cast di primissimo livello che vede, tra gli altri, anche Pierfrancesco Favino e Claudio Amendola. 

In terza posizione troviamo l’altra new entry 'Maze Runner: la fuga' con 1.318.275 euro (e 4.351 euro di media copia), mentre'Inside Out' scende dal secondo al quarto posto, ma con 1.307.804 euro di incasso segna il sorpasso sui 'Minions' (ora quindicesimi con 70.567 euro), diventando il film con il maggior incasso in Italia del 2015: 23.670.626 euro contro i 23.240.198 euro dei secondi. Dunque mai discesa dal podio settimanale fu più felice.

Suburra secondo al box office, ma è polemica per due foto al cinema
Intanto si apre il caso delle foto che vedono Francesco Spada, esponente dell’omonimo clan di Ostia, abbracciato e sorridente con gli attori Pierfrancesco Favino e Claudio Amendola. Immagini scattate sul litorale romano alla presentazione di Suburra. A denunciare l’episodio sul suo blog è stato Francesco Esposito, assessore dimissionario ai trasporti della capitale e senatore Pd.
“Mi preme informare gli attori Amendola e Favino, persone serie e perbene, che tra le tante foto scattate ad Ostia, durante la presentazione del film Suburra, ne hanno una che li ritrae insieme a Francesco Spada, appartenente ad uno dei clan più potenti del litorale. La foto, peraltro, è stata scattata dalla sorella di ‘Romolettò, cioè Carmine Spada, capoclan dell’omonima famiglia, attualmente in carcere per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso. Da quando ho messo piede a Ostia, ho capito che nulla è come appare e solo lì può succedere che un appartenente ad un noto clan malavitoso vada a vedere un film su se stesso, Suburra, facendosi fotografare, felice e sorridente. Mi dispiace per gli Amendola e Favino che, ovviamente, non potevano sapere chi fosse quel personaggio accanto a loro. Spada, invece, avrà capito che il film parla di loro e dei cugini Casamonica?”.

Favino, che nel film interpreta un politico corrotto, ha commentato: “Non sapevo nulla di questa foto. Ma in occasione delle presentazioni ci sono sempre tante persone intorno ed anche ad Ostia è stato così. Tante persone che non sai chi sono. Io non se sapevo nulla, lo apprendo ora”. Dello stesso avviso anche Amendola: “Sono cose che accadono alle anteprime, quando scatti cento foto al giorno. Non so con chi ho fatto le foto in occasioni come queste. Capita spesso è normale. Ed è anche ovvio che non conoscessi la persona in questione”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]