Lettera aperta a Papa Francesco: io imprenditore, il peggiore dei suoi convinti discepoli?

20 ottobre 2015, Gianfranco Librandi
A Sua Santità Papa Francesco

Sua Santità,
Sono il peggiore dei suoi convinti discepoli. Sono un imprenditore, un capitalista come direbbe qualcuno, e sono un politico: dunque, faccio parte di coloro che sono oggetto dei Suoi quotidiani rimproveri.

Lettera aperta a Papa Francesco: io imprenditore, il peggiore dei suoi convinti discepoli?
Oggi ho letto che Ella avrebbe incoraggiato persone che violano la proprietà privata e pubblica a proseguire nella loro attività, anche se questa è considerata illegittima dalla legge degli uomini, dalla legge di Cesare.

Ebbene, non capisco e da umile pecorella del gregge della Chiesa La prego di aiutarmi a comprendere. 
Da imprenditore e da politico, ho sempre trovato conforto e ispirazione nella parabola dei talenti, quella che spinge tutti noi a lavorare e a fare di più, in vista di una ricompensa oggi terrena e domani, speriamo, ultraterrena. Con questo spirito mi impegno nel mio lavoro e provo con tutto me stesso a migliorare la politica è la società. Ho poi sempre creduto che il mio dovere di uomo fortunato fosse quello di dividere il mio mantello con il povero, come nostro Signore Gesù Cristo ci ha insegnato: umilmente, provo ogni giorno a dividere quel che ho con il prossimo, creando opportunità di lavoro e di occupazione e dedicandomi ad opere di bene.  

Ora, dopo la presunta lettera di risposta che avrebbe scritto ad Andrea Alzetta, conosciuto come “Tarzan”, uno dei leader storici dei movimenti per la casa di Roma, incoraggiandoli nelle loro iniziative per il diritto all’abitazione dei meno abbienti, la mia domanda è semplice: ma nelle Sacre Scritture non c'è scritto "non rubare"? 
Ho sempre pensato che l'azione di occupare la casa altrui fosse un furto che la legge di Dio, prima di quella di Cesare, condanni con forza.

Dove sbaglio, Santo Padre? Mi spieghi, per favore, non capisco più, mi Illumini.

Gianfranco LIBRANDI
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]