Dopo il bug il "fischio", per l'iPhone 7 non c'è pace (nè scorte) - AUDIO

20 settembre 2016 ore 11:58, Micaela Del Monte
Come di consueto gli iPhone appena usciti diventano "famosi" per i loro difetti tecnici e non per la loro potenzialità. Neanche il tempo di mettere in commercio l'ultimo arrivato in casa della Mela ed ecco che cominciano ad uscire le prime critiche e i primi problemi. Dopo il bug dell' iOS 10, il 19 settembre 2016 il nuovo prodotto da poco lanciato sul mercato, l'iPhone 7 ha iniziato ad emettere una specie di sibilo non appena il processore viene sottoposto ad un carico di lavoro più pesante.
Il servizio clienti ha garantito la sostituzione dei modelli difettosi, ma si teme l'esaurimento scorte, dovuto all'elevato numero di preordini ad opera dei clienti.

Il primo ad aver riscontrato questo difetto è stato Stephen Hackett, del sito 512pixels.net, che sul canale Youtube ha condiviso un video che riproduce il sibilo del dispositivo, simile a quello di un altoparlante connesso male. L'azienda produttrice non si è ancora pronunciata in merito all'accaduto, ma nel caso di Hackett, il servizio clienti della compagnia californiana si è offerto di sostituirgli il telefono. Per il momento le segnalazioni sembrano circoscritte e il problema non ha avuto conseguenze nel funzionamento o nell'utilizzo del iPhone 7.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]