Migranti, modello task force: cabina di regia e caserme-Cie per Renzi

20 settembre 2016 ore 10:46, Americo Mascarucci
Una "cabina di regia" a Palazzo Chigi per gestire l’emergenza immigrazione. 
Si tratta di una struttura della Presidenza del Consiglio che coordinerà gli interventi in materia di accoglienza e gli accordi bilaterali con i Paesi di origine dei profughi, per avviare progetti di sviluppo e rimpatriare chi non ha diritto di restare in Italia. 
L’obiettivo è ricondurre l'immigrazione sotto la supervisione diretta di Palazzo Chigi, affidandola a una task force fra i ministeri dell’Interno, Esteri e Difesa. 
Il nome della persona chiamata a dirigere questa task force, formata da esperti dei ministeri di Esteri, Interno e Difesa, potrebbe essere deciso già nei prossimi giorni. 
La figura designata, riferisce il Corriere della Sera - si affiancherà alla nuova squadra voluta dal ministero dell'Interno Angelino Alfano. Il Viminale infatti continuerà a gestire sia le espulsioni sia i riconoscimenti nei Cie e negli hot spot"

Migranti, modello task force: cabina di regia e caserme-Cie per Renzi
Il progetto, gestito dalla Presidenza del Consiglio, prevede la separazione delle funzioni di controllo e quelle di accoglienza con la creazione di due nuove strutture. 
Oltre agli immobili finora messi a disposizione dalle amministrazioni locali, saranno utilizzate le caserme e gli edifici demaniali. Sarà lo staff alle dirette dipendenze del ministro dell'Interno Angelino Alfano a coordinare i controlli nei centri di accoglienza e di identificazione. 
Il nuovo gruppo di intervento dovrà però occuparsi anche delle procedure di gara di chi ha ottenuto l'appalto per gestire tutti i servizi all'interno e infatti sarà composto anche da rappresentanti dell'autorità dell'Anticorruzione e della Guardia di Finanza.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]