Uno smartwatch per conoscere (e combattere) il Parkinson

21 agosto 2014 ore 11:14, Giuseppe Tetto
Uno smartwatch per cambiare la vita ai malati di Parkinson. È questa l’ultima sfida che si pone il consolidato connubio fra medicina e nuove tecnologie, soprattutto grazie alla recente partnership tra Intel e la Michael J.Fox Foundation mirata a sostenere la ricerca sul morbo di Parkinson.
Uno smartwatch per conoscere (e combattere) il Parkinson
  L'azienda di Santa Clara ha messo a disposizione hardware e software, cioè smartwatch e piattaforma open source per la raccolta dei dati per agevolare i ricercatori nel misurare più precisamente i sintomi della malattia. "Quasi 200 anni dopo la scoperta della malattia descritta dal dottor James Parkinson nel 1817 siamo ancora in attesa di nuovi metodi per migliorare l'analisi dei dati e con big-data e i dispositivi indossabili c'è l'opportunità di cambiare totalmente l'approccio verso la malattia", ha dichiarato Todd Sherer, Ceo della Fondazione Michael J.Fox. Ottime notizie dunque per i circa sei milioni di persone colpite dal morbo di Parkinson.
Uno smartwatch per conoscere (e combattere) il Parkinson
Con lo smartwatch Basis i dati vengono monitorati in tempo reale producendo oltre trecento registrazioni al secondo per ogni paziente che consentiranno di ottenere un quadro clinico costantemente aggiornato valutando l'evoluzione della malattia. E non solo, sarà possibile condividere i dati sulla piattaforma open source con l'intera comunità di malati e ricercatori. Tutto per elaborare una mole molto maggiore del passato e individuare, forse, nuove metodologie per combattere l'avanzare del morbo di Parkinson.      
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]