Pillole dimagranti killer: Eloise é l'ultima vittima

21 aprile 2015, intelligo
Pillole dimagranti killer: Eloise é l'ultima vittima
L'ultima in ordine di tempo era stata una 49enne di Albano Laziale che voleva dimagrire dopo aver dato alla luce due gemelli. La Procura di Roma aveva aperto un'inchiesta perché il decesso era avvenuto dopo aver preso una pillola dimagrante a base di fenilpropanolamina. Fu stata colpita da un ictus.

Oggi un'altra ragazza, secondo le prime notizie che trapelano, sarebbe deceduta per una dieta disperata che l'aveva portata a cercare sul web una pillola miracolosa contro fame e grasso. 

Si chiamava Eloise Aimee Parry, era inglese, e aveva 21 anni ed era anche una madre nonostante la giovane età. 

Sul tavolo l'ipotesi di overdose da pillole dimagranti acquistate in rete. Indaga la polizia e la Food Standards Agency ha lanciato un appello contro gli acquisti online. 

Pillole dimagranti killer: Eloise é l'ultima vittima
Occhio ai prodotti con Dnp (dinitrofenolo), avverte l'agenzia, per dimagrire ci vogliono pareri e prescrizioni mediche. 

Ma Eloise aveva fretta a quanto pare, seppure deve essere ancora accertata la ragione della sua morte. Quando si è sentita male subito dopo averle ingerite a nulla sono serviti i soccorsi dell'ospedale nel Royal Hospital di Shrewsbury, vicino a casa della donna. 

Purtroppo il DNP deve far paura ma non la fa, questa sostanza considerata altamente tossica, viene spesso spacciata su internet come rimedio per la magrezza. E questo nonostante la cronaca supporti gli allarmi lanciati da dietologi ed enti specializzati: il suo uso viene collegato, da uno studio pubblicato sul The Journal of Medical Toxicity, a ben 62 morti nel mondo. 

Brucia talmente tanto il metabolismo che le ragazze che ingeriscono questa sostanza non ne reggono gli effetti.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]