90 anni quasi tutti da regina, ma non è una favola: 7 i momenti bui

21 aprile 2016 ore 15:49, intelligo
di Luciana Palmacci

Festeggia 90 anni la regina dei record Elisabetta II d’Inghilterra che da oggi detiene il primato di monarca più longeva sul trono britannico. Una vita trascorsa fra guerre, crisi, ricchezze, gossip, dispiaceri, splendori, che oggi la vedono ritratta nell' ultimo scatto fotografico con la dinastia al completo, il figlio Carlo, il nipote William e il principino George. 
E’ consuetudine che il compleanno della sovrana venga festeggiato due volte: oggi 21 aprile e il secondo sabato di giugno in occasione del “Trooping the Colour”la sfilata della bandiera. Oggi sarà al castello di Windsor con la famiglia reale e domani con un’amica d’eccezione, Michele Obama, per la quale sembri avere un debole.

90 anni quasi tutti da regina, ma non è una favola: 7 i momenti bui
Che si tratti di gioie e dolori è il caso di ricordare in questo giorno non solo il bello del suo personaggio, ma anche le cadute di stile e i momenti bui che ha dovuto affrontare:

1- Da ricordare quando non dimostrò sufficiente cordoglio pubblico alla morte della principessa Diana e l’intervento di Tony Blair che le suggerì di fare di più, salvando la monarchia o come minimo la reputazione di colei che la rappresenta dal lontano 1952.

2 - Il matrimonio col coniuge Philip Mountbatten, Duca di Edimburgo, non è sempre stato idilliaco. Il principe ha fama di vero e proprio seduttore, e avrebbe tradito più e più volte la placida Elisabetta. 

3- Tra le indiscrezioni matrimoniali più "scabrose", una che risale al 2012 quando all'intrepido principe venne un infarto mentre si sarebbe trovato (e queste sono indiscrezioni) in compagnia di una donna più giovane di trent'anni, una certa Amanda, vedova di un amico del principe Carlo. In quell'occasione Filippo rimase da solo in ospedale, senza nessuno al suo capezzale come punizione per i suoi eccessi amorosi. 

4- Ancora, la fine del matrimonio tra Carlo l e Diana e il successivo divorzio di Andrew dalla Duchessa di York Sarah Ferguson hanno rappresentato un altro duro colpo per la Regina Elisabetta perché agli occhi esterni questi episodi ed i relativi scandali hanno determinato una diminuzione della stima pubblica verso la monarchia.  

5- La morte di Lady D a sua volta scatenò una bufera mediatica e da quel momento la famiglia reale ha dovuto subire l’intrusione implacabile dalla stampa mondiale nella loro vita. Fu un momento molto difficile e lo scandalo derivato dalla vicenda fu allorigine l’iniziale rifiuto della Regina di porre la bandiera britannica a mezz’asta in segno di lutto. Le accuse di indifferenza rivolte, spinsero la Casa Reale ad accettare le pubbliche esequie a cui parteciparono circa 3 milioni di persone.

6- Un appello irrituale, dettato, però, dalla gravità de momento poi quello di Elisabetta in occasione del Referendum sull’ indipendenza della Scozia, quando al termine della messa nella Chiesa di Craithe Kirk nell'Aberddeenshire, si sarebbe rivolta ai suoi sudditi del Nord dicendo: "Spero che gli scozzesi riflettano attentamente sul proprio futuro". Una mossa fuori programma a pochi giorni dalla decisione sulla possibile secessione dettata dall'ansia di mantenere unito il regno.

7- Un altro momento di tensione per la sovrana è stato nell'agosto del 2005, quando fortunatamente venne sventato l’attentato che una cellula terroristica dell’Isis aveva progettato per ucciderla. Sarebbe stato l’attentato più eclatante dopo quello portato a termine da Al Qaeda l’11 settembre 2001 a New York. Si sarebbe dovuto svolgere il 15 agosto durante le celebrazioni nel cuore di Londra per il 70esimo anniversario della fine della II Guerra Mondiale nel Pacifico.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]