Dalla fantascienza alla realtà: arriva il robot di “compagnia”

21 gennaio 2015 ore 9:00, Giuseppe Tetto
Due anni e il mondo sarà invaso dai robot. Però tranquilli sono solo di “compagnia”. Non è fantascienza, ma è la corsa sfrenata della tecnologia che negli ultimi anni sembra aver messo la sesta marcia tanto da poter da inizio alla produzione su larga scala di robot destinati a entrare nelle case.  

metta-e-iCub

  "Abbiamo appena iniziato il progetto che tende a sviluppare tecnologie a basso costo", ha detto Giorgio Metta, direttore della iCub Facility dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova. E c’è da credergli, visto che è uno dei padri che ha dato vita al piccolo robot umanoide dall’aspetto di un bambino messo a punto nel 2009. «La faccia resterà la stessa, ma sarà più robusto e più alto, sarà alimentato a batteria e perciò potrà muoversi liberamente nei laboratori, ma soprattutto non sarà più solo», ha spiegato. iCub sarà infatti connesso con il cloud attraverso la rete wireless e in questo modo i robot potranno scambiarsi informazioni. Attualmente il costo per sostenere ed acquistare iCub è di 250mila euro, ma l’obiettivo è realizzare soluzioni sempre più economiche al fine di rendere questa tecnologia disponibile ad una più larga fetta di pubblico: «Per questo - ha spiegato Metta - si stanno studiando nuovi materiali plastici da sostituire al metallo e si progettano componenti che sarà possibile produrre su larga scala». L'aspetto del nuovo uomanoide è ora in fase si elaborazione e quello che è certo, ha detto Metta, è che sarà "rassicurante e piacevole". Avrà sicuramente delle braccia, ma probabilmente all'inizio si muoverà su ruote per ridurre i costi. Saranno anche un mezzo di comunicazione dalle funzioni simili a quelle di uno smartphone. Ma in particolare saranno robot da compagnia pensati inizialmente soprattutto per le persone anziane, che nelle società avanzate sono destinate a diventare sempre più numerose, mentre sempre meno saranno giovani e adulti in grado di assisterle. Che l’era dei robot abbia inizio. Asimov docet.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]