Esclusiva Intelligonews. Un altro pezzo della Destra se ne va. De Vecchis spiega perchè

21 gennaio 2015 ore 16:22, intelligo
de vechisdi Marco Guerra Il consigliere comunale di Fiumicino William De Vecchis ha formalizzato oggi la sua uscita dal Nuovo Centrodestra e l’adesione alla lista civica ‘Grande Fiumicino’, realtà territoriale che rientra nel novero di movimenti che hanno aperto una collaborazione diretta con la Lega Nord. La decisione appare ancora più significativa se sia considera che De Vecchis è tra i fondatori di ‘Foro 753’, movimento di destra identitaria e nazionalista tra i più attivi nella Capitale. Intelligonews ha quindi intervistato De Vecchis per mettere a fuoco il percorso e le motivazioni un’intera area politica che ha trovato un nuovo punto di riferimento in Matteo Salvini. Come è maturato questo passaggio alla Lega? «Ad oggi è maturato un passaggio nel mondo civico per riprendere una centralità politica ma soprattutto sociale, elementi vitali per far fronte alla crisi di rappresentatività dei partiti storici. La grande astensione è un campanello d’allarme che in molti fanno finta di non sentire». Come si articolerà il progetto politico della Lega sul territorio di Fiumicino? Aprirete una sezione di ‘Noi con Salvini’? «Nei giorni scorsi abbiamo dato vita a Patriae Fiumicino, movimento vicino alla Lega Nord, partito con il quale in questo momento condividiamo molti punti programmatici, vedi la contrarietà alla legge Fornero. E ancora: critica sulle politiche di accoglienza e gestione dell’immigrazione, opposizione alle riforme liberticide del governo Renzi». Lei aveva aderito a Ncd, vuole mandare un messaggio al partito in cui ha militato? «Ritengo superfluo e superato pensare o parlare di Ncd». Da dove ripartirà il suo impegno politico e perché pensa che le sue battaglie avranno un contenitore più adeguato nella Lega? «Sto costruendo un percorso, vedremo nei prossimi mesi dove arriva. Sinceramente più che cercare un contenitore, sto cercando di creare un progetto, possibilmente nel centrodestra. Sono pronto a nuove sfide, sicuramente la politica locale dovrà tenere conto della realtà politica che rappresento». Che rapporti ha con la dirigenza del partito? Ha mai parlato con Salvini o ha continuato a mantenere i contatti con Tosi? «Ho avuto il piacere di incontrare entrambi; con Tosi ci sono molti punti in comune, Salvini è sicuramente un trascinatore». Lei è anche tra i fondatori di “Foro 753” e al ruolo di consigliere comunale ha sempre fatto coincidere un forte impegno in campo culturale. Ad oggi c’è ancora spazio per una politica identitaria o contano solo i voti e le tessere? «I voti e le tessere hanno una loro importanza, ma se non diamo ad un progetto una base culturale, questo rimane un progetto vuoto, sterile destinato a finire in tempi brevi. A mio avviso, un progetto politico deve essere animato da dei valori, come l’identità nazionale, una forte valenza sociale. Oggi più che mai c’è bisogno di ritrovare una politica identitaria, il resto sarà consequenziale».  Collegialità e primarie. Il centrodestra non ha mai intrapreso un processo di partecipazione alle decisioni all’interno dei partiti e della coalizione. Su questo fronte cosa si aspetta dalla Lega? «Dalla Lega mi aspetto che ridia vitalità ad un centrodestra ormai in coma, senza anima. Sulle primarie, se si intende seguire il falso modello del Pd dove si crea solo astio e dubbio, preferisco un franco dialogo congressuale tra le varie anime del centrodestra e fare la sintesi».  Negli ultimi sondaggi il Carroccio ha raggiunto Forza Italia su percentuali che superano il 13% a livello nazionale. Sarà difficile tenere lontano gli “opportunisti”? «Lo ritengo un falso problema, anche perché quando un partito cresce deve fare i conti con i pro e i contro». Cosa si aspetta da questo 2015? Secondo lei si tornerà alle urne? «Credo si voterà nel 2018. Quindi abbiamo il tempo necessario per dar vita ad un nuovo percorso programmatico e far crescere una nuova classe politica sia locale che nazionale».
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]