Mtv Award 2016: l’ombra delle case discografiche dietro lo sputo dei The Kolors - VIDEO

21 giugno 2016 ore 10:01, intelligo
di Luciana Palmacci  

Poteva esprimere il suo rammarico o disappunto in un altro modo il frontman dei The Kolors, Stash Fiordispino, che durante l’esibizione della band agli Italian Mtv Music Awards 2016 ha sputato contro la telecamera e al momento della vittoria come Mtv Generation, non ha nemmeno ritirato il premio. Incomprensibili le ragioni del gesto del gruppo figlio dal talent di Maria De Filippi, che ha fatto infuriare i fans e il conduttore Mandelli. Stash a sua volta si è scusato subito sui social dicendo che il suo modo di fare non era rivolto al pubblico e che “a volte quando il lavoro a cui ti dedichi viene colpito, la rabbia e la delusione che ne derivano sono così forti che ti portano ad avere una reazione di pari portata”. 
Mtv Award 2016: l’ombra delle case discografiche dietro lo sputo dei The Kolors - VIDEO

Duri i commenti degli utenti che delusi non vogliono sentire scuse, contrariamente a chi ha deciso di schierarsi con la band twittando con l’hashtag #IoStoConITheKolors. Anche il conduttore Francesco Mandelli in un’intervista a Blogo ha raccontato la sua versione dei fatti, visto che alla fine della performance dietro le quinte ci sarebbe stata una ‘quasi’ rissa tra i lui e il gruppo. 
Alla fine della performance dei The Kolors, io sarei dovuto salire sul palco e consegnare loro un premio di Mtv Generation. Loro durante la performance sputano, ma io da dietro le quinte non stavo vedendo nulla e quando son salito sul palco non sapevo niente di quel che era appena successo. Quindi fermo Stash, ma loro se ne vanno senza salutarmi o fermarsi. Come se io fossi l’ultimo degli stronzi” ha dichiarato, e ancora “sono corso nel backstage, li ho beccati e ho detto loro di non fare mai più una roba del genere perché è mancanza di rispetto e non è professionale. La loro reazione è stata quella di volermi picchiare, picchiare fisicamente. Li hanno dovuti tenere. Non è stato Stash perché se n’è andato subito”. 

Una serata emozionante in tutti i sensi che sempre secondo il conduttore l'inconveniente sarebbe nato a causa di un problema delle case discografiche. “Sono venute a mettere bocca sui testi dello show, noi abbiamo dovuto cambiare delle presentazioni. Queste persone non devono proteggere i propri artisti così. Rischiano di danneggiarli e aumentare l'ego degli artisti, che invece dovrebbe rimanere tranquillo, a meno che tu non sia uno degli Oasis. Mi dispiace perché pensavo fossero dei ragazzi tranquilli…”.

Il VIDEO

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]