Enel a 360 gradi: Nissan, Mercedes e colonnine a tutta elettricità

21 giugno 2016 ore 10:19, Andrea De Angelis
L'idea è quella di far decollare un mercato che ancora, evidentemente, non decolla. Rendere cioè le auto elettriche non un'eccezione piuttosto rara, ma un prodotto diffuso, concreto. Pensato soprattutto dagli utenti nel momento in cui si recano ad acquistare un nuovo mezzo di trasporto. No dunque un qualcosa di "strano", ideato per un pubblico ristretto, ma una rivoluzione reale. Diffusa. 

Per questo Enel ha deciso di agevolare l'uso delle auto elettriche di suoi 35mila dipendenti. Un'idea che prende forma nel cosiddetto noleggio a lungo termine, che consiste appunto in un noleggio all inclusive della durata di 36 mesi con una disponibilità di 10 mila km annui: nel canone mensile sono comprese l'RC Auto, la Kasko, le manutenzioni ordinarie e straordinarie, la fornitura di elettricità a prezzi scontati, un'offerta per l'Enel Box Station e la possibilità di parcheggiare nelle sedi Enel.
Le autovetture destinate a soddisfare i desideri dei dipendenti Enel sono la Nissan Leaf e la Mercedes-Benz Classe B Electric Drive. Questo dunque il progetto lanciato oggi dall'utility energetica, pronta a confermare il piano per la diffusione delle colonnine di ricarica "in tutte le autostrade italiane".

Enel a 360 gradi: Nissan, Mercedes e colonnine a tutta elettricità
Questo, infatti, è il vero, prossimo obiettivo da raggiungere. Il direttore Innovazione e Sostenibilità di Enel Ernesto Ciorra è tornato sul piano per coprire "tutte le autostrade italiane" con un'infrastruttura di ricarica rapida. "La prospettiva è servire un milione di elettriche entro tre anni - ha affermato - e vogliamo sviluppare una rete veloce, diffusa su tutto il territorio, che permetta a chiunque di girare in lungo e in largo il nostro Paese con la certezza di poter ricaricare l'auto in venti minuti". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]