Bossi e figli in Aula: resa dei conti sui conti della Lega

21 luglio 2014 ore 16:21, intelligo
Bossi e figli in Aula: resa dei conti sui conti della Lega
Bossi e figli in Aula. Non del parlamento ma del giudice delle udienze preliminari. Data: 10 ottobre, a Milano. L’ex segretario del Carroccio, i figli Renzo e Riccardo e altre sei persone tra le quali l’ex tesoriere Francesco Belsito, sono stati rinviati a giudizio un mese fa nell’inchiesta sui conti della Lega.
Nella richiesta firmata dai pm Robledo, Filippini e Pellicano l’accusa per il Senatur è di truffa aggravata per un finanziamento pubblico alla Lega da oltre 40 milioni in rimborsi (quasi 22,5 milioni nel 2008 e circa 17,6 nel 2009) elargiti al partito sulla base dei rendiconti al Parlamento per il biennio in questione. Secondo l’accusa, Bossi si sarebbe appropriato indebitamente di oltre 208.000 euro, mentre Renzo Bossi avrebbe usato circa 145.000 euro in denaro pubblico per pagare le multe oltre alla laurea albanese. Il primogenito Riccardo Bossi avrebbe usato fondi pubblici per oltre 157.000 euro per coprire i costi di multe, leasing o noleggi di auto, il veterinario, spese personali o per il mantenimento della ex moglie. La procura, invece, aveva chiesto l’archiviazione per l’ex vicepresidente del Senato Rosi Mauro.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]