Twitter, meno vip e più social: account verificati accessibili a tutti

21 luglio 2016 ore 10:11, Americo Mascarucci
Twitter ha messo a disposizione di tutti un nuovo strumento per chiedere che il proprio account sia verificato. 
Finora il processo di certificazione non poteva essere chiesto formalmente tramite un modulo online, ma facendo richiesta ai responsabili di Twitter o attendendo che fosse lo stesso social network a proporre di verificare il proprio profilo. 
Adesso chiunque potrà, almeno in teoria, richiedere che il proprio account sia verificato. 
In questo modo la ricerca di account di qualità da seguire sarebbe facilitata aiutando gli utenti a trovare contenuti di qualità.
"Vogliamo rendere più semplice per le persone trovare personaggi su Twitter, quindi per noi ha senso lasciare che le persone facciano richiesta di verifica", spiega Tina Bhatnagar, vice-presidente Twitter per i servizi agli utenti. 
"Speriamo che aprire questa procedura di richiesta permetta a più persone di trovare account di alta qualità da seguire e che consenta a
Twitter, meno vip e più social: account verificati accessibili a tutti
questi personaggi ed influencer di collegarsi con un pubblico più vasto".
Gli utenti potranno fare richiesta per un account verificato e per la loro spunta blu tramite un form che sarà messo a disposizione nei prossimi giorni da Twitter.  
Per verificare un account su Twitter è necessario rispettare alcune linee guida che vengono riassunte nella schermata che precede il modulo per richiedere la verifica dell'account, ovvero: un numero di telefono verificato, un indirizzo email confermato, una biografia, una foto del profilo, una data di compleanno (se non si tratta dell'account di un'azienda, un brand o un'organizzazione), un sito Web ed i tweet impostati come pubblici nelle impostazioni sulla privacy.

"Approviamo account gestiti da utenti che si occupano di musica, moda, spettacolo, politica, religione, giornalismo, comunicazione, sport, imprenditoria e altre aree chiave di interesse", si legge sul sito. 
I tweet dell'account, inoltre, dovranno  essere necessariamente impostati come pubblici nelle impostazioni sulla privacy. 
Gli account verificati, finora erano riservati a celebrità, personaggi noti, brand ed organizzazioni da Katy Perry a Barack Obama, da Papa Francesco alla Nasa.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]