Parisi, Sardone: "Se vuole darsi da fare per il partito è ben accetto, ma l'unico che decide è Berlusconi"

21 luglio 2016 ore 13:22, intelligo
"Se vuole darsi da fare per il partito è ben accetto" ha detto a IntelligoNews Silvia Sardone, Forza Italia, sulla discesa in campo di Stefano Parisi e l'annunciata convention di centrodestra a settembre, intenzionato come ha dichiarato in un'intervista a La Stampa di voler "provare a rigenerare il centrodestra con un programma politico liberale e popolare, alternativo al centrosinistra e concorrente con i Cinquestelle".

Parisi scende in campo e annuncia la convention di centrodestra a settembre. Come vede questa iniziativa?
"Se vuole darsi da fare per il partito è ben accetto, vedo con favore il fatto che lui voglia metterci la faccia, detto questo ci vuole sicuramente un grande impegno sul territorio, in ogni caso attendiamo quello che deciderà Berlusconi sul futuro di Forza Italia, che penso sia l'unico che possa effettivamente decidere in merito alle sorti del partito".

Parisi, Sardone: 'Se vuole darsi da fare per il partito è ben accetto, ma l'unico che decide è Berlusconi'

Se ci sarà questa convention lei andrà? Se sì a quali condizioni?
"Ho appreso di questa convention dai giornali, quindi non ho neanche compreso esattamente di cosa si tratta, in ogni caso penso che tutti i momenti di confronto sia sempre positivi. Se si parla di contenuti teniamo sempre ben presente che i ragionamenti, anche per il futuro, devono essere sempre fatti pensando a una coalizione unita, e quello che è accaduto a Milano, dove Forza Italia ha preso oltre il 20% sicuramente deve essere preso come modello. Lì dopo Mariastella Gelmini le più votate siamo state io e altri due ragazzi quindi volti giovani, presenti sul territorio e vicini ai cittadini, che hanno improntato la campagna elettorale sull'ascolto delle persone". 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]