Lega double-face: a Milano combatte le slot machine, a Roma vuole regolarizzare il poker sportivo

21 maggio 2013 ore 12:18, Pietro Romano
Lega double-face: a Milano combatte le slot machine, a Roma vuole regolarizzare il poker sportivo
In regione Lombardia combatte il gioco. A Roma vuol favorirlo, ovviamente a patto che sia legale. E’ la solita Lega double face, di lotta e di governo. A Milano, secondo quanto risulta a Intelligonews, entro tre mesi dovrebbe essere messa a punto una normativa destinata a combattere la diffusione di slot machine: il moltiplicarsi di sale giochi e di angoli-giochi in bar e tabaccherie nasconderebbe riciclaggio e usura.
L’amministrazione guidata da Roberto Maroni pare intenzionata a prendersi le competenze sui giochi che pure sarebbero appannaggio delle autorità nazionali. Senza temere un eventuale conflitto giurisdizionale. A Montecitorio, però, il deputato leghista Matteo Bragantini ha interrogato il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, di intervenire per regolarizzare i tornei non a distanza di poker sportivo, in quanto non sarebbe un gioco d’azzardo, emanando un apposito regolamento come richiede una direttiva comunitaria del 2008.
autore / Pietro Romano
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]