Tutti per il Ddl sul cyberbullismo: il Senato lo vota per alzata di mano

21 maggio 2015, intelligo
Praticamente all'unanimità.

Tutti per il Ddl sul cyberbullismo: il Senato lo vota per alzata di mano
Il Senato ha approvato
per alzata di mano il disegno di legge contro il cyberbullismo che ora dovrà passare alla Camera dove, salvo clamorose sorprese, non dovrebbe incontrare alcun tipo di ostacolo. 

Di fatto dunque è legge il provvedimento che punta a colmare un vuoto legislativo nella prospettiva dei diritti dei minori.

Un fenomeno, quello del cyberbullismo, diventato sempre più grave e più diffuso tra ragazzini e adolescenti, come ha sottolineato nella sua dichiarazione di voto la prima firmataria del Ddl, la senatrice democrarica Ferrara: "La percezione del fenomeno del cyberbullismo è cresciuta nel tempo, a fronte dei tanti episodi, talvolta tragici, di cui hanno dato notizia i media. Ha aggiunto: "Nel disegno di legge abbiamo puntato su formazione, prevenzione e misure concrete: si introduce la procedura di ammonimento, come avviene per lo stalking, al fine di responsabilizzare i minori ultraquattordicenni che si sono resi responsabili di condotte riconducibili a fattispecie di reato; si conferisce un marchio di qualità alle aziende che adottano configurazioni child friendly per i dispositivi e le piattaforme, e collaborano con i provider in maniera costruttiva anche mediante codici di autoregolamentazione; i minori ultraquattordicenni potranno richiedere direttamente la cancellazione di materiale lesivo e in caso di mancato accoglimento si prevede il ricorso all'intervento dell'Autorità Garante della Privacy". 


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]