L'Italia dello sport perde una stella: addio ad Annarita Sidoti

21 maggio 2015, Andrea De Angelis
La Fidal in una nota comunica una notizia che fa piangere lo sport italiano e l'atletica in particolare: a soli 45 anni è morta Annarita Sidoti, marciatrice siciliana campionessa europea e mondiale. 

L'Italia dello sport perde una stella: addio ad Annarita Sidoti
Madre di tre bambini, si è arresa oggi a una malattia che l'aveva colpita a soli 38 anni. Sidoti aveva trovato la forza di raccontare pubblicamente la sua vicenda. Si è spenta a Gioiosa Marea, in provincia di Messina, sua città natale. 

La Federazione sottolinea come la Sidoti sia stata una delle più grandi campionesse dell'atletica italiana, tra le più vincenti in assoluto: campionessa europea a Spalato 1990, quando aveva solo 21 anni, centrò il bis continentale otto anni dopo, a Budapest 1998, non prima però di essere riuscita a vincere anche l'oro mondiale, sulla pista di Atene, nel 1997. 

Allenata sempre da Salvatorino Coletta, ha collezionato tre partecipazioni olimpiche e sei mondiali.

Sandro Damilano, storico responsabile della marcia azzurra, la ricorda così: "La numero due dopo Sara Simeoni, non è stata mai considerata per quello che valeva perché le manca la medaglia olimpica. Ma con due Europei e un Mondiale, più tutti i titoli indoor e le coppe, non è seconda a nessun’altra. E poi in squadra era una leader: tutti dipendevano da lei, faceva gruppo, era umile, ma anche autorevole. Annarita era una piccola grande donna". 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]