Sorpresa: Italia e Russia hanno lo stesso Pil. Non ditelo a Renzi...

21 marzo 2014 ore 13:30, Andrea De Angelis
Sorpresa: Italia e Russia hanno lo stesso Pil. Non ditelo a Renzi...
La splendida sala del Cremlino nella quale Putin ha annunciato ai russi che la Crimea è finalmente tornata a casa, comunica l'idea di una nazione forte, invidiabile, a tratti invincibile.  Il potere russo è infinitamente superiore a quello, ad esempio, della nostra Italia. "Renzi va dalla Merkel? Farà anche lui il bravo bambino..." commentano gli sfiduciati italiani, al bar e non solo. "Ad avercelo uno come Putin!", rispondono altri, evocando la fermezza del leader russo. Eppure pochi sanno che il Pil della Russia è praticamente identico a quello dell'Italia, dollaro più, dollaro meno: 2.015 miliardi di dollari per Putin, 2.013 per noi. 
Sorpresa: Italia e Russia hanno lo stesso Pil. Non ditelo a Renzi...
Sorpresa: Italia e Russia hanno lo stesso Pil. Non ditelo a Renzi...
Per comprendere la portata della cifra, basti pensare che la Germania guida i Paesi europei con un Pil pari a 3.434 miliardi di dollari, seguita da Francia (2.612) e Regno Unito (2.435).  Nulla in confronto al Giappone, vicinissimo ai 6.000 miliardi, o alla Cina, il cui Pil è di 8.227 miliardi di dollari.  A guidare la classifica gli Stati Uniti, con una cifra pari quasi al doppio di quella cinese. Naturalmente il Pil non è tutto. La Russia rispetto all'Italia ha un peso geopolitico decisamente diverso, basti pensare al potere di veto nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, alle riserve energetiche, all'estensione territoriale e all'arsenale nucleare. Elementi che non permettono neanche di azzardare il seppur minimo paragone tra i due Paesi. Il Cremlino, inoltre, può permettersi in una simile situazione di investire il 4,4% del Pil in spese militari senza che il popolo alzi un ciglio, a differenza di un'Europa che, pur investendo meno della metà rispetto alla Russia, vive ogni giorno forti contestazioni.Per capirci: una polemica come quella relativa agli F-35 in Russia non ha ragion d'essere. Non importa se sia giusta o sbagliata: l'orgoglio e la storia della Russia non ammettono sconti.  Eppure le sfide per l'invincibile Putin non mancano: da quella demografica, con un calo della popolazione pari al 4% negli ultimi venti anni ed un'età media di soli 64 anni, ad un'economia fortemente esposta alle variazioni dei prezzi del mercato energetico. Non ditelo a Renzi: potrebbe montarsi (ulteriormente) la testa...  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]