Via agnelli e capretti dalle tavole di Pasqua. Lav in campo col flash mob

21 marzo 2016 ore 10:25, Lucia Bigozzi
La campagna di Pasqua ha un nome e un cognome: anche quest’anno la Lav scende in campo in difesa di agnelli e capretti. Ieri il clou dell’iniziativa nelle piazze d’Italia con un obiettivo preciso: “Augurare ad agnelli e capretti un futuro oltre la Pasqua” e ribadire l’impegno contro la macellazione di centinaia di migliaia di esemplari, in vista delle festività, “drammatica sequenza che si ripete ogni anno”. L'iniziativa, come detto, vede schierata in prima linea la Lega antivivisezione (Lav). Di particolare rilievo la mobilitazione a Pescara, ma si tratta della stessa foto scattata dall’associazione in tutt’Italia. A Pescara si è registrata una partecipazione considerevole: un centinaio di persone si sono mobilitate al fianco della Lav. 

Via agnelli e capretti dalle tavole di Pasqua. Lav in campo col flash mob
Con un metodo diverso e originale di comunicare “con vivacità e colore” con il tempo scandito dalla musica per informare sul destino che in questi giorni riguarda i piccoli caprini e ovini destinati alle tavole pasquali,  piccoli “di poche settimane strappati alle madri, caricati sui camion e trasportati in condizioni drammatiche», protestano gli esponenti della Lav di Pescara che alla gente raccontano il percorso ormai segnato di questi animali: “Arrivati a destinazione, attendono terrorizzati il loro turno, sentendo le grida dei compagni, guardandoli morire, immersi nel pungente odore del loro sangue. Tre minuti di agonia prima che sopraggiunga la morte per dissanguamento, dopo che gli è stata tagliata la gola, spesso ancora coscienti perché lo stordimento, obbligatorio per legge, non è stato praticato”. L’alternativa c’è e la Lav la propone a quanti ne condividono la battaglia. Niente animali sulle tavole imbandite di Pasqua ma un pranzo altrettanto importante con un menù ad hoc. Si tratta del menù “cruelty free”, appositamente ideato per la Lav dallo chef Martino Beria e disponibile sul sito webwww.lav.it. Così a Pescara, ma anche a Roma dove tante persone hanno preso parte al flash mob organizzato al Pantheon dagli attivisti della Lav. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]