Napoli, calci e pugni nella movida: babygang pesta madre e due fratelli

21 novembre 2016 ore 14:01, Adriano Scianca
Un agguato mascherato da “chiarimento”. Il tutto in mezzo alla movida napoletana del quartiere Chiaia. A farne le spese sono stati due giovani e la loro madre, accorsa perché avvertita da un passante. Due fratelli, giovanissimi, sono stati attirati in una trappola con il pretesto di un caffè e un chiarimento dopo una lite. Il gruppetto rivale, tuttavia, si è presentato all’appuntamento deciso a dare “una lezione” ai due. In dieci hanno attaccato i fratelli, con calci pugni, bastoni. 

Napoli, calci e pugni nella movida: babygang pesta madre e due fratelli

Un amico dei due giovani è corso ad avvertire la madre dei due malcapitati che abita poco distante. La donna si è precipitata sul posto, ma è stata a sua volta aggredita, ripetutamente colpita al punto di essere costretta a ricorrere alle cure in ospedale. La donna è stata medicata all’ospedale San Paolo con una prognosi di cinque giorni per i colpi ricevuti al torace e alla testa. All'arrivo della polizia, quattro minorenni sono stati bloccati, identificati e riaffidati ai genitori.  Altri sei sono ricercati. Nelle prossime ore l'autorità giudiziaria approfondirà il contesto della vicenda. 

Intanto la donna accusa: “I miei figli invitati per un caffé e poi colpiti a tradimento. Io sono finita in ospedale per difenderli. Siamo stati lasciati soli, senza che nessuno tra la folla intervenisse. Nessuno ha aiutato i miei figli, che sono dei bravissimi ragazzi che studiano e lavorano”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...