Rifare An, 9 novembre – caduti i muri a destra si rialzano

21 ottobre 2013 ore 17:03, Francesca Siciliano
Rifare An, 9 novembre – caduti i muri a destra si rialzano
Malumori alla destra del Pdl. Il prossimo 9 novembre, proprio in concomitanza con l'anniversario della caduta del muro di Berlino, due manifestazioni si contenderanno la “scena” e le luci della ribalta mediatica.
Da un lato Fratelli d'Italia che, dopo una due-giorni di lavori, presenterà il manifesto di Officina per l'Italia (forum politico e culturale); dall'altro Storace, per il momento rimasto fuori dall'Officina (non è voluto entrarci o non  l'hanno voluto?) che è tra i promotori (insieme a Menia, Nania, la Poli Bortone, Buonfiglio, Romagnoli) dell'incontro - dall'evocativo titolo «Ripartire da An per unire la destra» con tutti quelli che vogliono riproporre il brand di Alleanza nazionale e che mirano a scongelare fondi e simbolo. Un'iniziativa che, agli occhi dei meloniani, è stata interpretata come una contromanifestazione antagonista. Prova provata, infatti, la nota diffusa ieri a mezzo stampa da Marcello Taglialatela (deputato di FdI): «Penso che Francesco Storace farebbe bene a fare la sua strada senza dare ogni volta le pagelle a Fratelli d'Italia, verso la quale ha maturato una comprensibile ossessione, forse dovuta alla capacità di raccogliere in 45 giorni il quadruplo dei voti del suo partito in dieci anni, per non parlare delle recentissime elezioni nella capitale su cui omettiamo di rammentare i risultati perché ci piace il confronto ma detestiamo il dileggio. Ma se ha scambiato l'eleganza con la codardia ha sbagliato di grosso perché siamo qui a ricordargli che per una serie infinita di motivi tutto rappresenta fuorché due cose: l'eredità di An e il 'nuovo'. Decise infatti di abbandonare An ben prima che nascesse il PdL, in giurisprudenza si dice "per futili motivi”. Mentre sulla sua credibilità di rappresentante del 'nuovo' penso sia utile rammentare che gli manca solo di fare il primo ministro e poi ha ricoperto tutti i ruoli istituzionali possibili». I fautori del ritorno ad An secondo FdI hanno indossato il guanto della sfida. Ma i Fratelli non sembrano essere da meno. E hanno iniziato ad affilare i coltelli.    
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]