Altro pitbull, altro bambino azzannato: ricoverato con danni alla testa

21 ottobre 2015, Andrea De Angelis
Altro pitbull, altro bambino azzannato: ricoverato con danni alla testa
Animalisti, state sereni. Non è un articolo questo che vuole puntare il dito contro gli animali. Sappiamo benissimo che a volte sono le prime vittime di una gestione sbagliata, le cui caratteristiche spesso sono sconosciute e dunque, di conseguenza, sottovalutate. Sappiamo inoltre che ogni singolo caso ha una sua ragione specifica, dunque nessuno intende mettere nel mirino questa o quella razza canina. Oggi come nel recente passato. 

Eppure i numeri parlano chiaro e non si possono sottacere, anche e soprattutto per l'impegno comune di tutti a fare in modo che simili episodi non si ripetano. O almeno che accadano con una frequenza minore. Non mera cronaca o becero sensazionalismo dunque, ma vera informazione, affinché la situazione migliori. In fretta. 

Un bambino di 4 anni di Borgo a Mozzano, in Lucchesia, è stato azzannato alla testa da un pitbull. Secondo quanto riporta l'Ansa, il piccolo è arrivato all'ospedale pediatrico fiorentino Meyer dove sono in corso accertamenti sulle sue condizioni. Non si esclude che possa essere sottoposto ad intervento chirurgico nel corso delle prossime ore.
Il cane avrebbe morso il bambino verso le ore 17 di ieri pomeriggio, con le urla del piccolo che avrebbero attirato l'attenzione di alcuni vicini i quali sarebbero riusciti ad allontanare il cane. Lo riporta Baritalianews, secondo cui la vittima sarebbe stata trasportata in elicottero all'ospedale. 

Altro pitbull, altro bambino azzannato: ricoverato con danni alla testa
Tra i casi più recenti si ricorda quello dello scorso maggio avvenuto a Castel Volturno, in provincia di Caserta dove un bambino di quattro anni è stato aggredito dal pitbull di famiglia, che gli ha provocato gravi ferite al volto. Il piccolo, prontamente ricoverato in ospedale, riportò diverse ferite e la frattura delle ossa nasali, come riportato da Il Mattino.

Ci sono poi anche casi in cui i proprietari dell'animale sono stati costretti ad ucciderlo pur di evitare il peggio. Una scelta terribile, che solo coloro i quali hanno un cane possono comprendere. 
Il fatto, come riportato da Libero Quotidiano, avvenne nel 2012 a Gello di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa. Un bambino di quattro anni, ricoverato poi nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale Santa Chiara di Pisa per le gravi ferite riportate a una gamba, venne azzannato all'arto non appena entrato nell'abitazione del cane. Il pitbull fu ucciso, accoltellato dai suoi proprietari che non riuscivano a strapparlo dal piccolo che aveva aggredito. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]