Morsi ai passeggeri in volo, ma la "droga del cannibale" non c'entra nulla

21 ottobre 2015, Marta Moriconi
Morsi ai passeggeri in volo, ma la 'droga del cannibale' non c'entra nulla
Un volo choc quello da Lisbona-Dublino della Aer Lingus
, compagnia aerea irlandese su cui viaggiava un uomo che, a un certo punto, ha cominciato ad avere una serie di comportamenti talmente strani da causare un atterraggio di emergenza a Cork. A un certo punto un 24enne ha iniziato a prendere a morsi due passeggeri, e quando è stato bloccato dall’equipaggio di bordo, si è sentito male, perdendo conoscenza e morendo sul colpo. 

Ma attenti, nessuna psicosi, non si trattava della droga del cannibale che in America ha provocato diversi casi di cannibalismo, tra cui il più terrificante è quello di Miami, dove un uomo ha letteralmente divorato la faccia di un homeless, prima di essere ucciso dalla polizia.

L'autopsia ha svelato che nello stomaco del giovane brasiliano c'era quasi un chilo di cocaina, avvolta in 80 ovuli. 

Quanto alla sostanza pericolosissima che provoca il cannibalismo ha raggiunto anche la Cina: nella città sudorientale di Wenzhou, come rivelava il "Daily Mail", un guidatore di autobus, apparentemente ubriaco, era sceso dal veicolo che stava conducendo. Era saltato addosso a una donna alla guida della sua macchina tentando di morderle la faccia, inevitabilmente sfigurandola. Diversi passanti avevano provato a fermarlo, ma solo la polizia alla fine era  riuscita a salvare la povera donna.

E anche Lucignolo aveva fatto un servizio su alcuni sali da bagno arrivati in Italia, appunto la droga del cannibale, quel mix di tre molecole che fa perdere i freni inibitori fino a spingere al cannibalismo chi lo assume. Due ragazzi raccontarono che nel nostro Paese per trovarla dovevi essere "nei giri giusti. O hai conoscenze o non li trovi". 





caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]