Sanità tagliata dagli italiani; per il Censis il 41% non si cura più

21 ottobre 2015, Americo Mascarucci
Sanità tagliata dagli italiani; per il Censis il 41% non si cura più
Una ricerca del Censis ha appurato che il 41% delle famiglie italiane rinuncerebbe alle cure mediche. 

E’ quanto rilevato dai dati dell’indagine "Bilancio di sostenibilità del Welfare italiano"in base ai quali è emerso che in Italia nel 41,7% delle famiglie, almeno una persona in un anno ha dovuto rinunciare ad una prestazione sanitaria. 

Le cause di questo rifiuto sarebbero da ricercare, sempre secondo i dati del Censis, nelle liste di attesa troppo lunghe della sanità pubblica e nei costi insostenibili della sanità privata. 
Gli italiani pagherebbero inoltre di tasca propria oltre 500 euro procapite l’anno.  
Una cifra "pari al 18% della spesa sanitaria totale contro il 7% della Francia e il 9% dell'Inghilterra”. 

Ma non è tutto.
Un terzo degli italiani ammette di pagare le visite mediche in nero facendo a meno della fattura, fatto questo che ha spinto i fautori della limitazione del contante a contestare la decisione del Governo di innalzare, da mille a tremila euro, il tetto massimo consentito di utilizzo del contante. 

Secondo lo studio del Censis il pagamento in nero dei medici, soprattutto dentisti, nell’ultimo anno avrebbe riguardato il 32,6% degli italiani: il 41% nel Meridione, il 36,4% al Centro, il 28,6% al Nord-Ovest e il 17,1% al Sud Est.
Sarebbero i medici stessi il più delle volte a richiedere al cliente la cortesia di non emettere fattura e il cliente suo malgrado acconsentirebbe.

Dati dunque che stanno ad indicare come nel comparto sanitario ci sia molto da lavorare per combattere comportamenti sbagliati e per incoraggiare i pazienti a farsi curare da un sistema sanitario non propriamente all’avanguardia in fatto di efficienza e rapidità di intervento. Chissà che il ministro Lorenzin non voglia vincere anche questa di battaglia oltre all'eliminazione degli sprechi nelle Asl?

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]