Torino: uccide moglie a martellate e si impicca. Sms inquietanti e biglietto

21 ottobre 2016 ore 10:47, intelligo
Solo testimonianze di vicini e un biglietto per tentare di ricostruire le ragioni di una nuova tragedia accaduta in famiglia. E' finita nel sangue la storia di un altro marito e di un'altra moglie questa mattina. 
Si tratterebbe  di un omicidio-suicidio in un condominio alla periferia di Torino, di corso Orbassano. Lui avrebbe preso a martellate la moglie fino ad ucciderla per poi decidere di concludere anche lui la sua vita.
L'uomo infatti si è impiccato, per motivi ancora tutti da comprendere, nella cantina della casa. Sul posto sta intervenendo la polizia.
Gli investigatori stanno indagando se il gesto abbia all'origine gravi motivi di ordine economico. Pare infatti che nel lungo testo l’uomo abbia spiegato di essere in una situazione disperata, "oppresso da debiti sempre più pesanti, contratti con banche e finanziarie, che non era in grado di pagare" viene riportato da Il Corriere della Sera.
Dunque le condizioni economiche precarie potrebbero aver spinto l’anziano all'estremo gesto? La depressioneavrebbe poi avuto un ruolo pesante nella vicenda, angosciato da una situazione da cui non sapeva più uscire. 

Per capire cosa sia davvero accaduto, le forze dell'ordine stanno utilizzando testimonianze e studiando il biglietto lasciato dal 69enne in casa prima di uccidere la moglie 72enne, biglietto che ha permesso il ritrovamento del corpo («Andate in cantina, troverete il mio corpo» c’era scritto) grazie anche all'allarme del figlio della coppia che avrebbe ricevuto prima del gesto sms inquietanti dal padre. La coppia aveva anche una figlia femmina. 

Torino: uccide moglie a martellate e si impicca. Sms inquietanti e biglietto
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]