Meningite C, contagiato 20enne di Prato vaccinato: è il 10° caso choc

21 ottobre 2016 ore 11:02, Lucia Bigozzi
In Toscana è ancora allarme meningite. Gli ultimi casi in ordine temporale riguardano una donna di 89 anni cui è stata riclassificata tipologia patologica, ovvero tipo B dal meningogocco che la pensionata ha contatto nella zona di Massa Carrara dove vive. Fino a ieri i medici erano impegnati nell’individuazione del ceppo che ora è chiaro. L’anziana, secondo quanto riferito dal personale dell’ospedale di Massa Carrara dove è ricoverata, sta meglio ed è stata colpita da “sepsi meningococcica - spiegano - che ha interessato l'apparato respiratorio e non è evoluta in meningite”. Come prevede il protocollo, è stata eseguita la profilassi nei confronti delle persone che sono venute in contatto con la pensionata, compresi i medici che la stanno curando. 

Ma c’è un altro caso che fa discutere: è quello di un ventenne di Prato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Santo Stefano con una diagnosi di infezione da meningococco C. Lo rende noto la Asl Toscana Centro. Il punto è che il giovane si era vaccinato contro la meningite: con lui finora sono dieci le persone colpite dalla malattia relativa al meningococco C nonostante si siano sottoposti alla vaccinazione. I medici fanno sapere che il ragazzo sta reagendo alle terapie, ma è indubbio che tra lo stesso personale medico resta la perplessità su come possa aver contratto la malattia malgrado la vaccinazione. Il ragazzo era stato vaccinato nel dicembre 2015 come riferito dal padre, proprio nell’ambito della campagna di vaccinazione lanciata dalla Regione Toscana. Come individuo vaccinato avrebbe dovuto essere al riparto invece, sembra che non sia stato sufficientemente efficace (anche se probabilmente ha contribuito a stimolare il sistema immunitario del ventenne e dunque a rendere meno aggressiva la forma della malattia), contro quella che da ormai due anni in Toscana si profila come una sorta di epidemia. I sanitari di Prato hanno già fatto scattare la profilassi prevista in questi casi che coinvolge tutte le persone venute in contatto con il ventenne. 

Meningite C, contagiato 20enne di Prato vaccinato: è il 10° caso choc
 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]