M5S all'assalto del PD, Morani ribatte: “Caro Grillo, chiedi prima scusa a Raffaella Paita"

21 ottobre 2016 ore 18:24, Lucia Bigozzi
“Il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari proposto dai 5S è un’arma di distrazione di massa perché hanno un problema coi loro 'golden-boy' alla voce rimborsi”. Non usa il fioretto Alessia Morani, parlamentare dem che nell’intervista a Intelligonews controreplica alle accuse pentastellate sul caso Torino e il taglia-stipendi saltato in Aula. 

Grillo lancia accuse sui conti del Comune di Torino e punta l’indice sul Pd. Che idea si è fatto? 

"Ho visto le dichiarazioni di Fassino che considero non solo un buon politico ma anche un galantuomo, il quale ha assicurato che la tenuta dei conti del Comune è corretta. Non dimentichiamo che tutto nasce dall’esposto di un rappresentante dell’opposizione per cui come sempre aspettiamo l’esito dell’indagine se ci sarà un’indagine e poi valuteremo. Sul piano politico è la solita strumentalizzazione di notizie, ancora tutta da accertare, come peraltro i 5S hanno già fatto. Ricordo che proprio oggi è arrivata l’assoluzione di Raffaella Paita: all’epoca dell’inchiesta apparve sul sacro blog di Grillo una pagina enorme dove le chiedeva di ritirarsi dalla corsa elettorale in Liguria; ora mi aspetto che le chiedano scusa. E anche nella vicenda di Torino, se fossi in loro sarei molto prudente perché non è automatico che se qualcuno fa una denuncia poi segua qualcosa di imbarazzante per il denunciato; ogni tanto certe iniziative tornano anche indietro… ".

 Da Torino anche se la vicenda è ancora tutta da verificare, a Roma con l’inchiesta Mafia Capitale, alla fine la gente ha la percezione che incapacità amministrativa o sistemi corruttivi pervadano anche i livelli locali dell’amministrazione pubblica. Cosa risponde?

"Rispondo coi fatti: l’Autorità nazionale anti-corruzione sta lavorando benissimo e ci sta aiutando a risolvere tantissimi problemi nelle pubbliche amministrazioni; abbiamo fatto una legge anti-corruzione che inasprisce le pene, abbiamo reintrodotto il falso in bilancio; insomma tutta una serie di iniziative in campo penale efficaci, finalizzate a contrastare la corruzione". 

M5S all'assalto del PD, Morani ribatte: “Caro Grillo, chiedi prima scusa a Raffaella Paita'
In Parlamento salta la discussione sulla norma taglia-stipendi dei parlamentari: Toninelli a Intelligonews dice che è colpa vostra ed è la prova che la riforma costituzionale è una “truffa politica”. Cosa risponde? 

"Falso. La riforma produce risparmi per circa 500 milioni di euro derivati non solo dalla cancellazione delle indennità di 315 senatori ma anche dal taglio delle Province, del Cnel, dall’abbassamento degli stipendi dei consiglieri regionali, solo per citare alcuni aspetti. La nostra riforma produce risparmi seri: la loro proposta di legge sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari è semplicemente quella che definisco un’arma di distrazione di massa perché hanno il problema dei loro 'golden-boy'  alla voce rimborsi. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]