Tumori, il Dna si ripara con una proteina anti-mutazioni

21 settembre 2016 ore 9:22, Americo Mascarucci
E' stato scoperto il meccanismo che permette di riparare il Dna "rotto" impedendo che si formi il tumore.
Lo studio pubblicato su Nature Communications è stato condotto dall'Istituto superiore di Sanità con l’Università della Tuscia e del National Institute of Health statunitense ed ha permesso l'individuazione di una nuova proteina chiamata ‘WRN’. 
Questa proteina, come evidenziato nello studio, "è fondamentale nel far scegliere alla cellula il sistema di riparazione delle rotture del DNA più idoneo durante la replicazione, evitando che si accumuli quell'instabilità genomica che è alla base delle neoplasie".
Wrn riesce a prevenire le mutazioni cromosomiche caratteristiche dei tumori favorendo la riorganizzazione del Dna e ripristinando la replicazione senza che si formino rotture al dna stesso e prevenendo i rimaneggiamenti dei cromosomici tipici dei tumori. 
"In questo studio - spiega Pietro Pichierri, dell’Iss, responsabile della ricerca finanziata da Telethon e Airc - abbiamo scoperto un nuovo modo attraverso il quale la cellula sceglie con quale meccanismo riparare le rotture al Dna che possono avvenire durante la replicazione, un tipo di danno frequentemente indotto anche da agenti usati in terapia dei tumori. Questo meccanismo coinvolge la proteina Wrn e gli enzimi che controllano la progressione del ciclo cellulare, i quali attivando la funzione di Dna elicasi di Wrn, aiutano la riparazione delle rotture al Dna attraverso il sistema più accurato".

Tumori, il Dna si ripara con una proteina anti-mutazioni
La scoperta, quindi, fornisce informazioni preziose per comprendere come insorge l’instabilità genomica che è nelle neoplasie, alla base dell’accumulo di mutazioni di Dna e come viene gestito questo "stress replicativo". 
Lo studio dell’Iss apre la strada a nuove strategie terapeutiche. 
"Dal punto di vista della terapia - prosegue Pichierri - l’identificazione di meccanismi di gestione del Dna e dello stress replicativo caratteristici di un dato tipo tumorale può risultare molto importante per elaborare nuove strategie terapeutiche mirate".  

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]