Pomezia, in carcere l'uomo che ha tentato di dare fuoco all'ex moglie

21 settembre 2016 ore 11:22, intelligo
L’ennesimo caso di violenza ai danni delle donne si è consumato ieri pomeriggio a Pomezia, in via Varrone, quando un 47enne, incapace secondo quanto si apprende di rassegnarsi alla fine del proprio matrimonio. Ha tentato di dare fuoco all’ex moglie gettandole addosso del liquido infiammabile, subito dopo averla attirata fuori dall’ufficio con il pretesto di discutere la fine della loro relazione. 
Il peggio è stato scongiurato proprio dalla prontezza della donna che, probabilmente intuendo il rischio di una degenerazione del confronto, aveva preventivamente allertato i Carabinieri prima di raggiungere l’uomo all’esterno. L’intuizione della donna è stata drammaticamente confermata dall’evoluzione dei fatti: dopo un breve confronto, infatti, l’uomo ha estratto da dietro una siepe una tanica di benzina che ha poi riversato addosso all’ex moglie, raggiungendo anche le vetrate dell’ufficio. 
Provvidenziale l’intervento delle Forze dell’Ordine, giunte sul posto qualche istante prima che l’uomo
Pomezia, in carcere l'uomo che ha tentato di dare fuoco all'ex moglie
portasse a compimento il folle gesto. Subito assicurato all’istituto detentivo di Velletri, in capo al 47enne sarebbe stata formulata l’accusa di tentato omicidio ai danni dell’ex moglie che, pur versando in stato di shock, non avrebbe riportato conseguenze fisiche gravi. 

Una vicenda, questa di Pomezia, che fa riflettere: non solo perché ci troviamo di fronte all’ennesimo caso di violenza ai danni delle donne – fenomeno che, nonostante la recente introduzione di più rigidi provvedimenti legislativi in materia, non conosce battute d’arresto – ma soprattutto perché la prontezza di spirito della donna suona come un campanello d’allarme:  questa tragedia scongiurata insegna una buona prassi, quella allertare preventivamente le forze dell’ordine quando si avverte una situazione di rischio per la propria incolumità.  

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]