Coltellate per affitto moroso: risolto dopo 2 anni omicidio di Francofonte

21 settembre 2016 ore 17:09, Americo Mascarucci
I carabinieri hanno arrestato i presunti autori dell’omicidio di Antonino Barbaro, di 67 anni, ucciso il 2 novembre 2014 a Francofonte, in provincia di Siracusa. 
L'uomo fu ucciso con 27 coltellate
In manette sono finiti due fratelli, rispettivamente di 45 e 33 anni, pescatori di Melilli. 
Le indagini, durate circa un anno, hanno permesso di raccogliere elementi che, secondo gli inquirenti, sarebbero sufficienti per attribuire la responsabilità dell'omicidio ai presunti assassini. 
La vittima abitava in affitto a Francofonte insieme alla compagna, in una casa di proprietà dei due pescatori, pagando un canone mensile di 150 euro. 
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti negli ultimi mesi il pensionato non sarebbe riuscito a garantire il pagamento a causa di difficoltà economiche, accumulando un arretrato di 700 euro.
La mattina del 2 novembre del 2014 i due fratelli arrestati avrebbero raggiunto Barbaro nella campagna dove l’uomo stava raccogliendo lavorando e  secondo i Carabinieri, non riuscendo ad ottenere il pagamento del debito, lo avrebbero aggredito accoltellandolo 27 volte. 

Le indagini pare si siano avvalse di accertamenti tecnici, grazie ai video delle telecamere di sorveglianza del paese e la verifica sui tabulati telefonici degli arrestati. In particolare è stato accertato che i cellulari dei due fratelli si trovavano nella zona dell'omicidio la mattina del 2 novembre.
I due arrestati non hanno risposto all'interrogatorio di garanzia. Per loro si profila l'incriminazione per omicidio aggravato da futili motivi e dall'accanimento neio confronti dell'uomo impossibilitato a difendersi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]