Affondo di Becchi: "Sull'Italicum M5S allo sbando. Quando scrivevo anch'io la loro legge elettorale"

21 settembre 2016 ore 13:47, Adriano Scianca
Il professor Paolo Becchi è stato considerato per molto tempo "l'ideologo dei grillini". Ora, però, sentenzia: "Il M5S è allo sbando, fa solo opposizione fittizia e funzionale al sistema. Intervistato da IntelligoNews spiega: "Dopo la morte di Casaleggio vivono di tatticismi".

Professore, lei ha capito la strategia del M5S sulla legge elettorale?

Affondo di Becchi: 'Sull'Italicum M5S allo sbando. Quando scrivevo anch'io la loro legge elettorale'
«Il Movimento 5 Stelle assomiglia sempre più a quel film di Fellini, "Prova d'orchestra": quando non c'è il direttore, l'orchestra non riesce a trovare l'armonia. Sono un movimento allo sbando. Oggi sono per il proporzionale, domani possono essere per il maggioritario. Ora sono per l'euro, domani contro l'euro. Oggi sono per la Ue, domani contro la Ue».

Cosa pensa, nel merito, del modello proposto dai grillini?

«In realtà è molto simile a quello che fu votato in rete tempo fa. Loro forse neanche se lo ricordano, perché ormai per loro la rete non vale più nulla, ma io me ne ricordo, in qualità di iscritto partecipai alla discussione, fu un momento molto alto, per la prima volta una legge elettorale veniva discussa in rete. Ne uscì un modello simile a quello spagnolo, ma con alcuni elementi del modello svizzero. Poi Grillo lo gettò nel cesso per via della trattativa con Di Maio. Ora ritira fuori un modello molto simile, cercando di anticipare la Consulta e il suo pronunciamento sull'Italicum, anche perché sa che con le modifiche che ci sono in programma non ne sarebbe più favorito. Peraltro commettendo un grave errore politico». 

Quale?

«Non si sta concentrando sul No al referendum e sta spostando l'attenzione sulla legge elettorale».

Sembra molto critico nei confronti del Movimento che una volta sosteneva...

«Il M5S vive ormai di tatticismi continui, inventati da parlamentari che non escono più dal palazzo. Dopo la morte di Casaleggio il Movimento è sprofondato in una crisi, è assurdo pensare che Beppe Grillo possa svolgere quel ruolo. Renzi è in difficoltà, si può battere con un'opposizione vera, ma ormai i grillini svolgono solo un'opposizione fittizia e funzionale al sistema».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]