Rohani vede May, possiamo superare vecchie incomprensioni. E dicevano che Brexit facesse male

21 settembre 2016 ore 14:57, intelligo
Rohani ha espresso soddisfazione per il miglioramento delle relazioni tra Teheran e Londra e se c'è un effetto Brexit pare proprio che non sia affatt negativo. 
"Possiamo superare le vecchie incomprensioni attraverso la cooperazione basata su interessi comuni e rispetto reciproco". Lo ha dichiarato su Twitter il presidente iraniano, Hassan Rohani, al termine di un incontro con il premier britannico, Theresa May, a New York, a margine dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Secondo l'agenzia di stampa ufficiale Irna, nel corso del colloquio Rohani ha auspicato che i governi europei garantiscano la cooperazione tra le grandi banche del continente e quelle iraniane. Malgrado la firma dell'accordo sul nucleare, infatti, gli istituti di credito iraniani stanno incontrando ancora enormi ostacoli nell'effettuare transazioni internazionali. La riammissione delle banche iraniane nel circuito finanziario procede a singhiozzo per questioni che riguardano sanzioni Usa non legate al programma nucleare.
Rohani vede May, possiamo superare vecchie incomprensioni. E dicevano che Brexit facesse male
"Londra - ha sottolineato Rohani - può fare un passo importante a tal fine". 
 A inizio mese i due Paesi hanno nominato i loro ambasciatori dopo uno stop alle relazioni diplomatiche durato cinque anni. L'episodio che aveva portato allo scontro Iran e Gran Bretagna è datato novembre 2011, quando un gruppo di giovani basij - sostenitori del governo iraniano - prese d'assalto la sede diplomatica britannica a Teheran, sequestrando alcuni documenti. Come reazione, il corpo diplomatico iraniano fu obbligato a lasciare Londra, mentre l'ambasciata britannica a Teheran venne chiusa. Dunque se son rose fioriranno...
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]