Cartelle Equitalia è già "nuova rateizzazione". Come ottenerla e a che condizione

22 agosto 2016 ore 11:10, Americo Mascarucci
Sono iniziati a decorrere da ieri, 21 agosto, i termini di 60 giorni previsti per ottenere la rateizzazione delle cartelle Equitalia come previsto dal decreto Enti locali.
Potranno richiederla i contribuenti che alla data dell’1 luglio 2016 sono decaduti dal beneficio della rateizzazione delle stesse. 
Chi la richiederà potrà ottenere una rateizzazione delle cartelle Equitalia fino ad un massimo di settantadue rate mensili. 
La possibilità è concessa per importi fino a 60mila euro e anche se "all'atto della presentazione della richiesta, le rate scadute alla stessa data non siano state integralmente saldate". 
La decisione di concedere una nuova rateizzazione delle cartelle Equitalia non saldate si è resa necessaria per rispondere alle richieste dei tanti che non sono riusciti a far fronte ai debiti contratti nei confronti del Fisco italiano e che per tale ragione potevano incorrere in pesanti conseguenze. Grazie al provvedimento del governo però, molti potranno beneficiare di un’estensione del periodo massimo di contribuzione ordinaria. La durata del nuovo piano è  indipendente dalla natura e dalla durata dei finanziamenti precedenti scaduti.
Al momento della domanda non sarà necessario versare alcun importo.

Cartelle Equitalia è già 'nuova rateizzazione'. Come ottenerla e a che condizione
La presentazione della domanda inibisce l’attivazione di nuove procedure esecutive, tuttavia bisogna tener presente che il blocco dei processi esecutivi in corso decorre solo dal versamento della prima rata del nuovo piano di finanziamento. 
Se però  la procedura  esecutiva è  già  in fase terminale, per esempio in fase d'asta, allora la domanda non genera alcun effetto. La nuova dilazione non vale per le somme che sono state oggetto di segnalazione da parte di pubbliche amministrazioni.
Non sono ulteriormente finanziabili inoltre le dilazioni derivanti da mediazione e conciliazione giudiziale, secondo quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate.
Si decadrà dalla dilazione straordinaria con il mancato pagamento di due rate anche non consecutive nel caso di debiti con Equitalia  e  di una sola rata per debiti con l’Agenzia delle Entrate.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]