Gli 80 splendidi anni delle gemelle Kessler. Ma che fine hanno fatto?

22 agosto 2016 ore 13:42, intelligo
di Anna Paratore

Dicono di non avere rimpianti per il tempo che passa implacabile, e di non sentire gli anni che ormai, ahimè, anche per loro sono diventati 80. Eppure se ci pensi o te le immagini, ti appaiono sempre giovani, bellissime nel costume di scena, con le gambe infinite inguainate in calze pesanti e scure perché, sostenevano allora in RAI, sarebbe stato sconveniente se fossero state velate. Troppo seduttive.

Loro, le inossidabili gemelle Kessler, hanno però sempre saputo che charme e capacità seduttiva non possono essere vincolate al numero di denari di un paio di calze, ma provengono da dentro di noi, e che non tutti sono così fortunati da possederle. Loro sì, e ne hanno fatto un mestiere e uno stile di vita.
Alice ed Hellen Kessler nascono a Nerchau il 20 agosto del 1936. Quando avviene la divisione tra le due Germanie alla fine della Seconda Guerra Mondiale si ritrovano all’Est, ma insieme alla famiglia, dopo una rocambolesca fuga, riparano all’Ovest e lì decidono di intraprendere una carriera nel mondo dello spettacolo. Del resto, hanno tutti i numeri per sfondare, dalla fisicità notevole all’indiscusso talento –vanno a scuola di danza dall’età di 3 anni e a 12 già partecipano a un programma televisivo per adolescenti -  passando per la particolarità di essere due gemelle molto somiglianti, cosa che fa di loro una vera rarità.
Dopo aver fatto parte a Parigi delle BlueBel di Margaret Kelly, sbarcano in Italia dove partecipano alla fortunata trasmissione Giardino d’Inverno per la regia di Antonello Falqui. E’ per le due gemelle un travolgente successo. All’improvviso in Italia le Kessler diventano le beniamine del pubblico. Le loro apparizioni televisive sono sempre un successo. Vengono affidate le sigle d’apertura e chiusura. Canzoncine come il Da-da-um-pa o La notte è piccola per noi, diventano dei veri e propri tormentoni di cui, ancora oggi, molti conoscono le parole.  Dopo una breve parentesi negli Stati Uniti nel 1963 dove recitano nel film Sodom e Gomorrah senza particolare successo, tornano in Italia, dove continuano a partecipare a trasmissioni di grande richiamo, come Canzonissima e Studio Uno.  Godibilissimi i loro balletti con Don Lurio, e i siparietti con attori famosi, come con Alberto Sordi.
Negli anni’70 e ’80 si dedicano maggiormente alla commedia musicale, e alla soglia dei quarant’anni accettano di posare per PlayBoy che, per l’occasione, batte tutti i suoi record di vendita in Italia.  Nel 1986 tornano in Germania e si stabiliscono a Monaco di Baviera. Periodicamente tornano però in Italia, terra che amano e che considerano la loro seconda patria.
L’occasione dei loro 80 anni è stata per le Kessler l’opportunità di salutare e ringraziare una volta ancora i tanti ammiratori che ancora le amano e sperano di rivederle.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]