Special Age: il social per gli anziani è Made in Italy

22 aprile 2015, Andrea De Angelis
Chi l'ha detto che i social sono esclusivamente adatti ai giovani? Questa domanda se la sarà posta Angela Musolesi, sorella francescana che ha ideato un social per la terza età.

Special Age: il social per gli anziani è Made in Italy
Una sorta di Facebook, ma realizzato per chi ha i capelli bianchi. Si chiama "Special Age" ed ha già ricevuto il riconoscimento di Start up innovativa dalla Camera di Commercio di Roma. 

Entrando sul sito si è subito colpiti dalle immagini di anziani sorridenti, quasi a rappresentare la fierezza di un'età che è prestigioso traguardo ancor prima che tempo di decadimento e difficoltà.
Cliccando alla voce "scopi" si legge: "Desideriamo donare gioia, migliorando la vita dei nostri utenti e della collettività. La voglia di sentirsi utili non scomparirà mai dal cuore dell’essere umano". Un antidoto contro la solitudine, ma anche un ponte tra le generazioni. Si legge infatti: "Per questo abbiamo istituito una apposita sezione: gli anziani per i giovani. Per esempio, un architetto in pensione potrà aiutare un ragazzo che studia architettura a capire la materia. Questo servizio lo potrà fare chiunque è interessato a trasmettere la sua esperienza". 

Spiega Angela Musolesi: "Oggi in Italia, 35 milioni di utenti navigano su internet il 50,3% degli italiani sono iscritti a Facebook, di questi, l'11% sono anziani. Studi scientifici dimostrano che un'ora su internet e sui social aiuta a ridurre il deficit cognitivo e a migliorare le capacità mnemoniche degli over 65". 




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]