Parla Marcello Veneziani: "I miei sessanta racconti minuti. 'Un'ora d'aria' dal carcere della quotidianità"

22 aprile 2015, intelligo
di Marco Di Eugenio

Parla Marcello Veneziani: 'I miei sessanta racconti minuti. 'Un'ora d'aria' dal carcere della quotidianità'
“La vita s'allunga il tempo s'accorcia. Non resta che la brevità per narrare agli impazienti la vita, la morte e i sogni, il comico e il tragico, più storie di succinta eternità. È incluso nel testo anche un viaggio metafisico, bevande escluse”. Così Marcello Veneziani presenta il suo libretto uscito oggi, "Un'ora d'aria, sessanta racconti minuti", edito da Avagliano. A IntelligoNews ne parla in qualche secondo...

 Di che si tratta? 
“Sono sessanta racconti da un minuto ciascuno, e perciò formano un'ora. Un'ora d'aria perché sono un'evasione dal carcere della vita quotidiana, ma un'ora d'aria anche perché sono sessanta raccontini evanescenti, come spume di luce disegnate nell'aria. Un'ora lieve e lievemente surreale, spirituale, spiritosa, sospesa nell'aria, forse inconsistente, certo priva di peso. Insomma un'ora d'aria davvero, che si legge nello stesso tempo indicato o sbriciolato in tanti minuti d'intervallo”. 

 Lei che scrive racconti? 
 “È una gita fuori porta, un momento di pausa e di mente sprigionata, volutamente una parentesi. No, non sarà un nuovo mestiere, tornerò a scrivere delle cose che sapete, ma ogni tanto concediamoci un bagno nel fiume Lete, dove si scacciano gli affanni e la memoria, il pensiero, la polemica, sono sopraffatti dal battito leggero delle ali puerili della fantasia...”


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]