"L'ex" di Casaleggio Canestrari svuota il sacco: "Chi ha i dati (Davide) gestisce tutto"

22 aprile 2016 ore 10:14, Andrea De Angelis
Sono passati dieci giorni dalla morte di Gianroberto Casaleggio. IntelligoNews scrisse, commentando a caldo la notizia della sua scomparsa, che il Movimento 5 Stelle aveva perso la sua stella. Il padre di una forza politica nuova e innovativa, che ha cambiato l'arena della "cosa pubblica" italiana. Al di là di come la si possa pensare. Gli oltre 150 parlamentari presenti alla Camera e al Senato lo indicano nei numeri, il dibattito quotidiano nei fatti. 

Detto questo e superata l'emozione dei funerali, si parla ora dell'eredità che, salvo sorprese, spetterà al figlio (come detto, tra gli altri, anche dalla ex grillina Salsi in una nostra intervista). 
A parlare adesso è Marco Canestrari, ex Casaleggio Associati, colui che a lungo si è occupato del blog di Beppe Grillo per conto della società che oggi presiede la comunicazione del Movimento 5 Stelle. Canestrari ha rilasciato un'intervista a Jacopo Iacoboni suLa Stampa in cui racconta, in particolare, il modo in cui la forza politica avrebbe tradito le sue origini. Oggi vive a Londra e fa il programmatore informatico. Insomma, per lui si parla ormai del passato (seppur recente). 
Già alla seconda risposta dell'intervista arriva la frecciatina: "Con l’Italicum ha (il M5s, ndr) la possibilità concreta di vincere le prossime politiche, e cambiare l’Italia. Dubito in meglio". A quel punto occorre spiegare perché e lui non si tira indietro. "Il Movimento nel 2013 è stato votato per nove milioni di motivi diversi, nessuno dei quali era ritrovarsi un gruppo parlamentare impegnato in una guerra per bande e a coprire le proprie bugie, a cominciare dagli stili di vita, tutt’altro che francescani. È nato denunciando i politici che usavano la querela per minacciare i giornalisti, e ora spaccia robaccia sui siti legati al blog, e alimenta cultura della minaccia e diffamazione seriale in rete. Sono diventati la voce del nuovo oscurantismo". Insomma, se non è un attacco poco ci manca. 
'L'ex' di Casaleggio Canestrari svuota il sacco: 'Chi ha i dati (Davide) gestisce tutto'
Quindi l'affondo su Di Maio
: "L’ascesa di Di Maio, che Grillo aveva cercato di fermare dicendo ’non ci faremo imporre il candidato premier dalle tv’, è speculare all’ascesa di Renzi e coltiva di per sé il germe del tradimento. Davvero qualcuno pensa che l’onorevole Di Maio smetterà di far politica a 37 anni, dopo due mandati? Hanno già creato un patto e una casta di intoccabili: tutto quello contro cui Roberto ci spingeva a lottare". 

Infine spiega che il potere, in realtà, lo avrebbe in mano Davide Casaleggio. Questo è "il punto politicamente rilevante". E spiega perché: "Chi ha i dati gestisce tutto. Per esempio, adesso c’è qualcuno in Casaleggio che può sapere chi dei parlamentari ha votato a favore del direttorio e chi contro. Siamo autorizzati a supporlo perché il codice di Rousseau non è pubblico. L’informazione è potere: se nell’ambito di una comunità alcuni hanno tutte le informazioni, e altri nessuna, questi guideranno i processi in base alle proprie esigenze. Lo dice sempre anche Davide".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]