Sgarbi dimesso dall'ospedale... dopo le dimissioni da assessore

22 dicembre 2015 ore 8:58, Andrea De Angelis
Sgarbi dimesso dall'ospedale... dopo le dimissioni da assessore
"Un ringraziamento a tutta l’equipe che mi ha assistito durante il ricovero, medici esemplari nelle funzioni e buoni amici nelle conversazioni, amabili e rassicuranti".
Queste le parole di Vittorio Sgarbi al momento delle dimissioni dal reparto di Cardiologia del Policlinico di Modena. Sgarbi, che era stato ricoverato nella notte del 17 dicembre per un’ischemia miocardica acuta, venendo poi sottoposto ad una serie di angioplastiche coronariche, «è in buone condizioni e potrà riprendere la normale attività professionale dopo la convalescenza, che ora proseguirà a casa», fa sapere il direttore del reparto di Cardiologia Giuseppe Boriani.

Ma anche dall'ospedale era riuscito a far parlare di sé e non, come ovvio, per le sue condizioni di salute. Vittorio Sgarbi, assessore alla Rivoluzione, alla Cultura e all'Agricoltura di Urbino, carica ricoperta dal giugno 2014, ha fatto sapere che sono “venute a mancare le regole elementari di lealtà e di rispetto delle deleghe (fra le quali quella al centro storico), pertinenti al mio ruolo a Urbino” e con questo ha formalmente avanzato le sue dimissioni dall’incarico.
Sgarbi e il sindaco di Urbino Maurizio Gambini avevano avuto un alterco nei giorni scorsi, prima che il noto critico d’arte fosse colto da malore, poiché il vicesindaco Maria Francesca Crespini aveva fatto installare in piazza della Repubblica, nel cuore del centro storico, e cioè in un'area sottoposta al vincolo di tutela, un'installazione "impropriamente definita albero di Natale", che Sgarbi ha bollato come "un'inutile bruttura immorale". Vittorio Sgarbi aveva chiaramente dichiarato e messo al corrente il sindaco di Urbino che se l'albero non fosse stato tolto, si sarebbe dimesso, "anche in ragione del fatto che l'installazione non è stata mai autorizzata dal mio assessorato, competente alla tutela dell'importante centro storico marchigiano". Detto fatto, come annunciato. 

Il ricovero di Sgarbi è diventato anche uno degli argomenti più in tendenza della settimana sui social. Tanti i riferimenti alle capre, ma anche battute del tipo "Sgarbi, aspettami: devo diventare ancora famoso per litigare con te". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]