Stabilità 2016: questo il risparmio per proprietari di prima casa e pensionati

22 dicembre 2015 ore 10:34, Luca Lippi
Stabilità 2016: questo il risparmio per proprietari di prima casa e pensionati
Il governo alla vigilia della stesura delle legge di stabilità ha promesso un occhio di riguardo agli italiani soprattutto sul versante del risparmio e sulla riduzione della pressione fiscale. Trascurando ogni plausibile ma inutile in questo caso opinione sulle coperture e su come saranno recuperati in futuro i soldi destinati a coprire le manovre di rifinanziamento del reddito di alcune categorie di cittadini, analizziamo nel dettaglio, col conforto di uno studio della Uil, a quanto realisticamente ammonta il risparmio al netto dei provvedimenti sulla casa e sulle pensioni. Guglielmo Loy (segretario confederale della Uil) è piuttosto scettico sulla reale utilità e portata dei provvedimenti messi in campo dal governo per favorire pensionati e proprietari di prima casa, secondo il segretario confederale questa Legge di Stabilità non riesce a dare una svolta concreta all'economia del Paese: “Scelta la strada del ricorso al deficit era più opportuno concentrare le risorse su misure nette come la riduzione del carico fiscale sul lavoro ed in particolare per i dipendenti ed i pensionati". Vediamo in concreto la quantificazione economica della manovra:

-Simulazioni per Tasi e Imu, prendendo a riferimento una coppia senza figli a carico e un reddito da lavoro pubblico lordo di 22mila euro annuo, casa di proprietà (rendita catastale di 650 euro), il risparmio ammonterebbe a 337,50 euro. Meno incisiva la manovra per una famiglia composta da un pensionato di 72 anni, con reddito lordo 12.000 euro con casa di proprietà rendita catastale 450 euro: in questo caso il risparmio non arriverà a 300 euro (271 euro mediamente). La terza simulazione operata dalla uil ha considerato una famiglia composta da un pensionato di 68 anni, con reddito lordo 24.000 euro, sposato con una dipendente nel pubblico impiego con reddito lordo da 22.000 euro e casa di proprietà con rendita catastale di 750 euro. In questo caso il risparmio concesso dalla Legge di Stabilità 2016 può arrivare a 375 euro. Riguardo l’abolizione della Tasi, e gli effetti sui redditi degli italiani, si evidenzia un risparmio medio di 190 euro con il beneficio migliore per gli abitanti di Torino (dove la tisi era a livelli massimi). Olbia a risprmio zero per quanto riguarda l’eliminazione della Tasi sulla prima casa poiché era già a zero e quindi non beneficia del provvedimento inserito nella Legge di Stabilità 2016.
- Simulazioni per "No tax area", cioè l’innalzamento dell’area non tassabile per i redditi da pensione, anche in questo caso la Uil propone due simulazioni. La prima simulazione prende a campione un pensionato under 75 anni con reddito di 7.750 euro, godrebbe dell’innalzamento della no tax area e dell’esenzione da addizionali Irpef Regionali (circa 134 euro) e comunali (mediamente 38 euro). Il beneficio totale rispetto al 2015 arriva quindi a 245 euro. la seconda simulazione prende in esame un pensionato over 75 anni con reddito da 8 mila che, tra il beneficio “no tax area” (74 euro), Irpef Regionale (138 euro), Irpef Comunale (39 euro), arriva a risparmiare 251 euro. C’è una evidente discrepanza per quanto concerne il principio di equità, è piuttosto evidente, e in qualche modo emerge la considerazione che i provvedimenti siano stati composti o con troppa fretta o senza considerare le compatibilità rispettando un percorso più razionale. È piuttosto evidente che cercare in tutti i modi di allineare benefici minimi e neanche commisurati alle reali esigenze delle diverse fasce di reddito nel tempo produce effetti nulli e soprattutto aumenta la spesa pubblica, andando a creare maggiore squilibrio generale. Nell’ipotesi di risparmiare 250 euro annui (20 euro al mese) troviamo piuttosto complicato intravedere uno stimolo per l’economia nazionale. Provare a calcolare da soli cosa sia possibile fare con 20 euro in un mese è un esercizio utile per dare il giusto peso a una manovra sarà sbandierata come la più mirabile delle opere di ingegneria finanziaria, con buona pace della Uil che ringraziamo per le simulazioni.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]