Per Cardini l'uomo dell'anno 2015? "Il Papa". E il peggiore è Hollande "una delle cause della crisi siriana"

22 dicembre 2015 ore 13:17, Lucia Bigozzi
Per Cardini l'uomo dell'anno 2015? 'Il Papa'. E il peggiore è Hollande 'una delle cause della crisi siriana'
“Il 2015 è l’anno di papa Francesco: ha capito qual è la causa dei mali del mondo. Il peggiore? Il presidente Hollande per i suoi errori clamorosi”. Non ha dubbi Franco Cardini, storico e scrittore, che nella conversazione con Intelligonews chiude l’anno “fotografandone” i protagonisti, nel bene e nel male. 

Chi è per lei, il migliore del 2015? 

«Credo che il migliore finora sia stato papa Francesco»

Per quale motivo?

«Perché ha colto meglio degli altri la situazione attuale, il fatto che la stragrande maggioranza dei nostri problemi non nasce, come molti pensano, dalla crisi economica o dalla minaccia terroristica, bensì da una grande ingiustizia che esiste nel mondo ed è ormai palese: siamo 7 miliardi, le ricchezze sono concentrate in pochissime mani e ciò sta provocando una proletarizzazione del mondo, con punte di miseria al di sotto della possibilità di sopravvivenza e della linea accettabile di dignità. D’altra parte, non si vede come uscirne perché non sembra che i ceti dirigenti abbiano intenzione di risolvere sul serio questi problemi»

Dove sta la marcia in più di Francesco?

«L’essere riuscito a mettere da parte tutti i luoghi comuni, specie nella Chiesa, l’averli affrontati senza la paura dell’accusa di essere reazionario perché rimanda a valori cristiani di misericordia e solidarietà che molti possono pensare ormai superati. Oppure, al contrario, papa Francesco non ha paura di essere accusato, come lo è stato, di scardinare le tradizioni della Chiesa, di essere addirittura un ‘comunista’ come qualcuno lo ha definito. Credo che questo suo coraggio sia la cosa di cui ora c’è bisogno».

Chi è stato, invece, il peggiore personaggio dell’anno?

«Siccome mi occupo di storia, penso a una graduatoria di tipo politico e dal mio punto di vista, la persona esiziale in senso assoluto di quest’anno e in verità anche del precedente, è il presidente francese Hollande»

In cosa, a suo giudizio, ha sbagliato?

«Ha fatto una serie di errori clamorosi; lo considero una delle cause della crisi siriana; ha agito su un gruppo di fondamentalisti per destabilizzare la situazione del vicino Oriente e poi dimostrare che lui, invece, combatte il fondamentalismo. Dopo quello che è successo a Parigi, ha fatto una mossa chiaramente propagandistica per risalire la china della sua impopolarità solleticando l’onore nazionale rispetto al quale i francesi sono molto sensibili, e comandando un bombardamento a Raqqa come quello del novembre scorso che provocato l’uccisione di civili e di fatto, è stato un regalo al Califfo»
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]