#BoschiBugiarda, Puppato (Pd): "Si arrampicano su specchi. Allora io depauperata delle azioni sono in conflitto?"

22 dicembre 2015 ore 17:23, Lucia Bigozzi
#BoschiBugiarda, Puppato (Pd): 'Si arrampicano su specchi. Allora io depauperata delle azioni sono in conflitto?'
“Un’arrampicata su uno specchio scivoloso: i grillini dovrebbero ammettere di aver cannato, di aver preso un granchio”. Così Laura Puppato, senatrice dem, controreplica all’iniziativa di Grillo che oggi ha lanciato l’hashtag # BoschiBugiarda e nell’intervista a Intelligonews tutti i punti deboli della battaglia targata 5S. 

I grillini lanciano l’hashtag #BoschiBugiarda. Cosa risponde?

«E’ l’ennesimo tentativo di arrampicarsi su uno specchio scivoloso che rende evidenti il fatto che su questa vicenda abbiano cannato. Condivido Renzi che ha dichiarato che questo attacco sarà per il M5S un boomerang. Chiunque abbia sviscerato la vicenda si è resto conto che il decreto è unicamente volto a salvaguardare i risparmiatori e non ha inteso, in alcun modo, entrare nel merito delle responsabilità che restano a carico di chi le avrà o le avrà avute»

Ma i grillini vi accusano di aver modificato la norma. Qual è la sua valutazione?

«Falso. Aggiungo che non spetta alla politica muovere accuse; alla politica spetta monitorare la situazione. Con la decisione assunta, stiamo istituendo una commissione parlamentare di inchiesta che dovrà fare luce su una serie di questioni; non solo su queste quattro banche ma anche, come recita l’incipit della costituzione della commissione, di un sistema bancario che spesso non ha garantito i risparmiatori, specialmente negli ultimi anni di crisi e specialmente i risparmiatori più fragili e più esposti»

Ma allora cos’è la campagna dei grillini? Una mossa elettoralistica?

«No, e lo ripeto: è il tentativo di arrampicarsi sugli specchi così scivolosi da averli fatti piombare sul pavimento. Stanno tentando di recuperare l’irrecuperabile ma non c’è più trippa per gatti. Non ci sono i margini per continuare a ritenere questa vicenda come imputabile a una cattiva politica. I grillini dovrebbero semplicemente ammettere di aver preso un granchio: sarebbe un gesto significativo, anche dal punto di vista dell’onestà intellettuale. Su Twitter ho postato che se perdere il valore delle azioni possedute e avere il padre multato vuol dire conflitto di interesse, beh non ci siamo. Allora anche io che sono stata depauperata delle pochissime azioni che avevo in Banca Veneto sono in conflitto di interessi...».

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]