Usa, gay doneranno sangue dopo 1 anno di astinenza. E in Europa?

22 dicembre 2015 ore 19:32, Adriano Scianca
Usa, gay doneranno sangue dopo 1 anno di astinenza. E in Europa?
I gay potranno donare sangue, ma solo dopo 12 mesi di astinenza dal sesso: accade negli Usa, dove la Food and Drug Administration (Fda), dopo 30 anni, ha tolto il divieto di essere donatori di sangue per gli omosessuali. Le nuove linee guida "rispecchiano le evidenze scientifiche più aggiornate per garantire la continuità e la sicurezza delle scorte di sangue, riducendo il rischio di infezione da Hiv". "La responsabilità della Fda - commenta il commissario ad interim dell'ente regolatorio americano Stephen Ostroff - è quella di mantenere un elevato livello di scorte di sangue in sicurezza. Abbiamo agito con grande cura per assicurare che questa revisione della normativa fosse supportata da solide basi scientifiche". Secondo Peter Marks, vice direttore del Center for Biologics Evaluation and Research della Fda, "nel rivedere le nostre politiche per contribuire a ridurre il rischio di trasmissione del virus Hiv attraverso i prodotti derivati dal sangue, abbiamo rigorosamente esaminato diverse opzioni alternative, tra cui la valutazione del rischio individuale". Il divieto totale di donazione per i gay vige in molti Paesi del mondo, tra cui, per esempio, Francia e Germania. Politiche che le autorità sanitarie locali motivano con le statistiche: secondo l'Institut de veille sanitaire, i gay maschi presenterebbero un pericolo di contagio di 20 volte più alto rispetto agli eterosessuali. In Italia, Polonia, Portogallo e Lettonia gli omosessuali possono sempre donare. In Spagna il loro tempo d'attesa è più lungo di due mesi. Altri cinque stati permettono loro di donare il sangue dopo un anno di attesa: Gran Bretagna, Svezia, Finlandia, Repubblica Ceca e Ungheria. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]