Luisella Costa-magna...poco

22 febbraio 2013 ore 16:06, Lucia Bigozzi
Luisella Costa-magna...poco
Non c’è pace per Luisella Costamagna. E neppure per noi poveri mortali…Il tormentone è ri-scoppiato e rimbalza tra le pagine di facebook e quelle dei quotidiani. L’ennesimo caso Costamagna, insomma. E giù tutti a scrivere, commentare, dare letture, interpretare. La notizia è che la giornalista dalle chiome biondissime, sorriso a trentasei denti, piglio arcigno da cronista d’assalto, ha lasciato Michele Santoro. L’allieva saluta il maestro: niente più Servizio Pubblico. Ma cosa è successo? Il mistero aleggia on line, lasciando lascia aperta la strada a mille congetture. Ad aprire le danze è stata proprio lei annunciando su facebook di aver chiuso con la trasmissione di Santoro. Un altro addio? E perché? Nel sua bacheca virtuale la giornalista antiberlusconiana a prescindere, ha postato una riflessione pre-elettorale elencando le magagne del governo del Cav. e chiudendo con un lapalissiano “buon voto a tutti”. Tra la messe di ‘mi piace’ e la pioggia di commenti, il popolo facebookiano le ha fatto notare quanto segue: ma perché non sei stata altrettanto pungente quando Berlusconi ce lo avevi in studio e in diretta a Servizio Pubblico? Forse indispettita per tanta critica, Luisella ha risposto che “casualmente” non lavora più lì proprio da allora… Frase sibillina che ha scatenato il giallo. Avrà litigato con Santoro, avrà rotto con Travaglio o forse è stata censurata per non aver incalzato a dovere il Cav? Non è dato sapere. Fatto sta che la Costamagna ha collezionato l’ennesimo addio televisivo. Come quello ad Omnibus, trasmissione di La7 della quale era diventata star assoluta, forse ancor di più degli ospiti che intervistava. O come accaduto con Luca Telese a In Onda da dove la biondissima giornalista radical-chic se n’è andata sbattendo la porta con tanto di polemiche velenose con l’ex-co-conduttore. Costamagna vittima del maschilismo mediatico? A ciascuno di voi l’ardua sentenza. Peripezie di una giornalista d’attacco che finisce in difesa.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]