600 migranti salvati in Sicilia e due scafisti arrestati: il bilancio dell'orrore nel Mediterraneo

22 febbraio 2016 ore 11:22, Americo Mascarucci
600 migranti salvati in Sicilia e due scafisti arrestati: il bilancio dell'orrore nel Mediterraneo
La Marina militare italiana nel corso del pattugliamento dello Stretto di Sicilia nell'ambito dell'Operazione Mare Sicuro, ha soccorso nel Canale di Sicilia 599 migranti salvati tra sabato e domenica.
Tra le persone tratte in salvo, anche un neonato di pochi mesi che viaggiava su un gommone. 

Ad effettuare i salvataggi la nave Cigala Fulgosi che ha soccorso sabato un gommone, recuperando 122 migranti trasferiti sulla nave tedesca FGS Frankfurt impegnata nell'operazione "Sophia" di Eunavfor Med. 
Poi ieri ha soccorso altre due imbarcazioni con 236 migranti ospitati sulla nave delle Capitanerie di porto Dattilo. 
La nave Bettica invece ha soccorso due imbarcazioni in precarie condizioni di galleggiamento, recuperando 241 migranti con donne e bambini trasferiti sulla nave battente bandiera romena MAI 0201. 
Non soltanto soccorsi ma anche arresti. 
Le forze dell'ordine hanno infatti arrestato due presunti scafisti dello sbarco avvenuto due giorni fa a Pozzallo di 105 migranti. Uno dei due, un egiziano di 30 anni era stato già arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Ragusa e condannato per lo stesso reato nel 2011. Dopo avere scontato la pena è stato espulso ma sabato è ritornato in Sicilia. Era uno dei due piloti di una barca in legno che è affondata subito dopo i soccorsi. I migranti, compresi 20 minorenni e otto donne di cui tre in gravidanza ricoverate in ospedale, hanno pagato circa 3.000 dollari a testa per il viaggio della speranza.
I due pattugliatori della Marina Militare, al termine delle operazioni Sar, hanno ripreso il pattugliamento nell'ambito del dispositivo aeronavale “Mare Sicuro” che svolge attivita’ di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo Centrale al fine di assicurare la tutela degli interessi nazionali mediante la protezione delle linee di comunicazione, delle navi commerciali e delle piattaforme off-shore d’interesse nazionale.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]