Zika e dodici, continua il contagio in Italia: primo caso in Liguria

22 febbraio 2016 ore 12:05, Micaela Del Monte
Sale a dodici il numero degli italiani contagiati dal virus Zika. Dopo il 30enne riminese rientrato da una vacanza a Santo Domingo e la donna veronese, la prima a contrarre il virus in gravidanza per quanto riguarda il nostro Paese, anche la Liguria subisce l'effetto della zanzara brasiliana.

A La Spezia infatti è stato riscontrato il primo caso ligure di infezione da Zika: la paziente è una giovane donna di origini venezuelane, appena rientrata da un viaggio in Venezuela per andare a trovare i parenti. La donna si è sentita male per quella che sembrava una normale influenza ma avendo saputo del pericolo di contagio nel paese appena visitato, si è presentata in ospedale per gli accertamenti e i medici hanno confermato il contatto con il virus. La donna è stata ricoverata e sottoposta ad ulteriori accertamenti ma sembra ormai accertato che sia stata contagiata dal pericoloso virus. Ora la donna verrà sottoposta alle terapie idonee e dovrebbe guarire completamente.
Zika e dodici, continua il contagio in Italia: primo caso in Liguria
Ecco dunque il primo caso ligure di Zika che non desta particolare allarme in quanto la paziente non è in attesa di un figlio. L’unica conseguenza seria dell’infezione, riguarda infatti proprio gli effetti sui feti. Non esiste ancora la prova scientifica, ma si ritiene che provochi microcefalia, sulle creature in arrivo: ecco perché è del tutto sconsigliato in questo periodo viaggiare nelle zone a rischio, se si è in gravidanza. Il bimbo in arrivo potrebbe nascere con serie complicazioni, se la mamma venisse punta da una zanzara infetta.

"La malattia si risolve senza complicanze, nella maggior parte dei casi - ha sottolineato la dottoressa Artioli - ed infatti la paziente sta abbastanza bene. Sta seguendo un trattamento sintomatico, per superare del tutto l’infezione, che è benigna: ma può avere ripercussioni gravi sui nascituri".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]